Aumento del numero di lavoratori

Stretta di mano in scorcio tra due persone in abito da ufficio.

(03.04.2013) Il numero di attivi occupati è aumentato al quarto trimestre 2012. Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST), ha fatto registrare un incremento dell'1,1% in un anno, mentre è diminuito dello 0,4% nell'Unione europea durante lo stesso periodo.

Il numero di attivi occupati ha infatti raggiunto 4,815 milioni di persone al 4° trimestre 2012. Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, il numero di uomini ha fatto segnare un aumento dello 0,9% ed il numero di donne dell'1,4% per questa fascia di popolazione, contro delle diminuzioni rispettive dello 0,4% e dello 0,8% nell'Unione europea e nella zona euro.

L'UST rileva in particolare come il numero di lavoratori stranieri abbia subito un incremento più forte rispetto al numero di lavoratori svizzeri (+3,2% contro +0,3%). Questo incremento è dovuto ad una progressione della manodopera straniera in possesso di un permesso di domicilio (permesso C) e dei frontalieri (permesso L).

In Svizzera, il tasso di disoccupazione secondo la definizione dell'Organizzazione internazionale del Lavoro (ILO) ha raggiunto il 4,4% della popolazione attiva al 4° trimestre 2012, ovvero 203'000 persone, contro il 4% dell'anno precedente. Durante lo stesso periodo la disoccupazione è salita dal 9,9% al 10,7% nell'Unione europea e dal 10,6% all'11,8% nella zona euro.

La disoccupazione in Svizzera è passata dal 3,6% al 4,1% tra gli uomini e dal 4,5% al 4,7% tra le donne. Ha interessato maggiormente i lavoratori stranieri (7,8%) rispetto agli attivi occupati svizzeri (3,3%). Sono innanzitutto i giovani di età compresa tra i 15 ed i 24 anni (9,2%), seguiti dai 25 ai 49 anni (4%) e dai 50 ai 64 anni (3,1%) che erano senza lavoro al 4° trimestre 2012.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/aumento-numero-lavoratori.html