Suva: più incidenti ma meno rendite nel 2011

Stanza di ospedale con carrozzella.

(28.03.2012) La Suva ha subito una flessione record del numero di  rendite di invalidità nel 2011. Le nuove rendite iscritte sono diminuite del 12,7% rispetto al 2010, contro un aumento dell'1,6% delle dichiarazioni di malattia e di incidenti professionali.

Secondo la Suva, questo risultato è dovuto all'introduzione nel 2003 del "New Case Management", una strategia di riabilitazione professionale. Da allora, le nuove rendite registrate sono diminuite del 48,4%. Il costo delle rendite ha pure subito un calo importante durante questo periodo: è diminuito di oltre il 50%. Sulle 100'000 persone circa che percepiscono una rendita della Suva, i tre quarti ricevono delle rendite di invalidità ed il resto delle rendite per superstiti.

Nel 2011, il numero totale di incidenti ammonta a 466'424. Un incremento del 2% è stato registrato su scala annuale per le nuove dichiarazioni di incidenti professionali e non professionali. Al contrario, l'assicurazione contro gli infortuni dei disoccupati (AINF D) ha subito un forte calo del 18,7%, principalmente a causa della diminuzione del numero di disoccupati nel 2011, spiega la Suva.

Tuttavia, i costi delle indennità giornaliere e delle spese di gestione sono aumentati nel 2011. L'importo delle indennità giornaliere è di CHF 1,19 miliardi, in crescita del 3,3% rispetto al 2010. Le spese di gestione sono anch'esse aumentate del 2,2% su base annua, superando per la prima volta il miliardo.

Questo aumento è compensato dalla diminuzione del numero di nuove pensioni di invalidità versate. I costi totali delle assicurazioni restano costanti a CHF 2,9 miliardi.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/suva-piu-incidenti-ma-meno-rendite-nel-2011.html