Stagnazione della congiuntura svizzera all’inizio del 2012

Un omino giocattolo in abiti da ufficio appoggia la testa con il corpo protratto in avanti contro uno zero di colore rosso della medesima altezza.

(11.01.2012) La crescita del prodotto interno lordo (PIL) della Svizzera dovrebbe sfiorare lo zero nel corso dei primi mesi dell'anno 2012. È quanto indicato dal barometro congiunturale dell'istituto di ricerca KOF, che ha raggiunto un ulteriore punto basso nel mese di dicembre 2011, a 0,01.

Rispetto al mese precedente, l'indicatore ha ceduto 0,33 punti. Non ha cessato di precipitare dal maggio 2011. In agosto, ad esempio, ammontava ancora a 1,61. Unico segno positivo: la tendenza al ribasso ha rallentato leggermente durante il mese di dicembre.

Il barometro del KOF raggruppa tre diversi moduli: "PIL principale", che rappresenta il 90% del valore aggiunto globale, "costruzione" e "credito". Il primo di questi ha continuato la sua tendenza al ribasso durante il 2011. Nonostante la sua diminuzione si sia leggermente attenuata al mese di dicembre, si è ritrovato in negativo alla fine dell'anno. I sotto-indicatori che lo compongono, ovvero l'industria, il consumo e le esportazioni a destinazione dell'Unione europea, hanno tutti presentato una tendenza nettamente al ribasso.

Gli altri due moduli presi in esame dal KOF nel calcolo del suo barometro - la costruzione ed il credito - sono riusciti a mantenere delle prospettive positive. Il modulo della costruzione ha tuttavia proseguito nella sua discesa, mentre l'evoluzione del modulo di credito non rivela alcuna tendenza chiara.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/stagnazione-congiuntura-svizzera-inizio-2012.html