Livello record per la disoccupazione in Europa nel mese di marzo

Una donna e una ragazzina guardano insieme un giornale mentre la donna telefona.

(09.05.2012) In Europa il tasso di disoccupazione ha raggiunto un livello mai toccato prima dalla creazione dell'unione monetaria. Secondo l'Ufficio europeo delle statistiche (Eurostat), il 10,9% della popolazione attiva era senza lavoro nella zona euro nel marzo 2012.

In totale, 17,36 milioni di persone erano disoccupate in marzo nella zona euro, ovvero 169'000 in più rispetto al mese precedente. Se il tasso di disoccupazione sta per raggiungere ormai il dato record dell'aprile 1997 (11%), la soglia del 10% è stata raggiunta e superata per l'11esima volta consecutiva in marzo.

I tassi di disoccupazione variano fortemente a seconda dei paesi. Con il 24,1% della popolazione attiva senza lavoro, la Spagna supera abbondantemente la media europea. La Grecia, in preda ad una crisi senza precedenti, fa poco meglio con il 21,7%, secondo le ultime statistiche disponibili concernenti questo paese, che risalgono a gennaio. Ancora più preoccupanti è il fatto che vi è ormai una maggioranza di giovani senza impiego in questi due paesi: il 51,2% in Grecia ed il 51,1% in Spagna.

A confronto l'Italia se la cava meglio, con un tasso di disoccupazione del 9,8%, ovvero leggermente al di sotto della media europea. Si tratta comunque di un dato record per questo paese, che in febbraio mostrava il 9,6% di disoccupati. Per quanto concerne i giovani di età compresa tra i 15-24 anni, sono senza impiego per il 35,9%.

In Germania, il tasso di disoccupazione resta invece praticamente stabile intorno al 7%, mostrando un leggero calo. Le regioni della Baviera e di Bade-Würtemberg mostrano però risultati ben migliori, con rispettivamente 3,7% e 4% delle persone senza lavoro.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/livello-record-disoccupazione-europa-mese-marzo.html