Incremento dei salari nel 2012

Piano ravvicinato di monete di franchi svizzeri disposte l'una accanto all'altra.

(01.08.2012) Le parti sociali dei principali contratti collettivi di lavoro (CCL) in Svizzera hanno deciso di aumentare i salari effettivi dell'1,1% in media nel 2012, secondo i rilevamenti dell'Ufficio federale di statistica (UST).

Questo aumento si ripartisce per lo 0,7% a titolo collettivo e per lo 0,4% a titolo individuale. Tenendo conto delle previsioni dell'inflazione (-0,4% per 2012), i salari reali nell'ambito convenzionale dovrebbero crescere dell'1,5%, ha precisato l'UST. Quasi 548'000 sono le persone interessate.

In particolare, i salari effettivi sono stati aumentati dell'1% nel settore secondario e dell'1,2% nel settore terziario. I rami che ne beneficiano maggiormente sono il trasporto aereo (+3,2%), le attività postali e di corriere (+2,4%) e la fabbricazione dei prodotti in metallo (+2%). All'altra estremità della classifica si trovano la confezione di articoli di abbigliamento, l'industria del legno e dei prodotti in legno (eccezione fatta per i mobili) ed i servizi di assistenza residenziale, i quali non sono stati rivalorizzati.

Nell'ambito delle negoziazioni, le parti sociali hanno pure convenuto di rialzare i salari minimi dell'1,4%. Questo adeguamento è superiore di oltre un punto a quello effettuato lo scorso anno (+0,3% nel 2011). Il rilevamento dei salari minimi raggiunge l'1% nel settore secondario e l'1,6% nel settore terziario. Il ramo nel quale l'aumento si è rivelato più marcato è la ristorazione (+2,9%). Gli accordi sui salari minimi concernono all'incirca 922'000 persone.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/incremento-dei-salari-nel-2012.html