Le imprese investono nell’innovazione malgrado la crisi

Lampadina disegnata in blu su fondo nero con al centro una piccola immagine tridimensionale del mondo.

(19.12.2012) Le domande di titoli di proprietà intellettuale mostrano una vitalità ritrovata. Il numero di depositi mondiali di domande di brevetto ha avuto una crescita del 7% nel 2011, secondo un rapporto dell'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI).

L'anno 2011 ha visto per la prima volta la Cina superare gli Stati Uniti nel numero di depositi di domande di titoli intellettuali. Gli uffici competenti in materia di domande di brevetto (SIPO in Cina, USPTO negli Stati Uniti, JPO in Giappone) hanno infatti ricevuto 526'412 domande in Cina, 503'582 negli Stati Uniti e 342'610 in Giappone. Su scala mondiale, il SIPO ha contribuito per il 72% all'aumento totale (+293'900 unità) dei depositi di domande di brevetto tra il 2009 ed il 2011.

I settori dell'innovazione che stimolano la crescita sono innanzitutto quelli della comunicazione digitale (+8,1% tra il 2006 ed il 2010), le tecniche informatiche (126'897 domande depositate nel mondo nel 2011) e l'energia (+8% nel 2010) - pile a combustibile, energia geotermica, solare e eolica. Al contrario, le domande di brevetto nel settore della farmaceutica hanno fatto registrare una flessione dal 2007.

I depositi di domande internazionali di altri titoli intellettuali esistenti hanno pure avuto una crescita importante. Infatti, nel 2011, i depositi di modelli di utilità (sorta di brevetto ma con una durata di protezione minore) sono aumentati del 35%, i depositi di disegni e modelli industriali del 16%, ed i depositi di marchi del 13,3%.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/imprese-investono-innovazione-malgrado-crisi.html