Le imprese famigliari resistono bene alla crisi

imprese famigliari crisi studio 2012

(10.10.2012) Le imprese famigliari si mostrano resistenti di fronte al rallentamento economico. Secondo uno studio di Credit Suisse e di Ernst & Young, il 60% di queste ha annunciato un aumento del 5% della propria cifra d'affari per l'esercizio precedente.

La solidità delle imprese famigliari risulta in particolare dal loro stile direttivo, che privilegia l'investimento a lungo termine, la coesione e la coscienza dei fattori di sviluppo sostenibile, pur non trascurando la qualità, secondo Credit Suisse. Tutto ciò le rende più efficaci delle altre imprese. Infatti, il 72% delle imprese dirette dalla seconda generazione, o da una generazione successiva, dichiara di avere una strategia ambientale, sociale e gestionale.

Al momento della successione, le famiglie si riuniscono in generale e lavorano gomito a gomito, afferma lo studio. Da sondaggi effettuati presso imprese famigliari, si nota che queste reputano necessario pianificare con largo anticipo queste transizioni. Quando però si tratta di andare oltre la prima generazione, il passo si rivela difficile per la maggior parte di esse. Per molti, infatti, l'impresa costituisce una parte consistente del patrimonio famigliare.

Inoltre, i profitti generati dalle imprese famigliari quotate in borsa sono superiori a quelli delle altre società quotate. Il Family Business Index di Credit Suisse, che tiene conto unicamente delle società famigliari quotate, ha infatti sovraperformato il resto del mercato dell'8% negli ultimi cinque anni.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/imprese-famigliari-resistono-bene-alla-crisi.html