Forti variazioni dei costi del lavoro in Svizzera

All'interno del reparto vendite di un garage un venditore in giacca e cravatta e due meccanici, un uomo e una donna, parlano tra loro.

(29.02.2012) I costi orari medi del lavoro in Svizzera si sono stabiliti a CHF 56 nel 2010, secondo le ultime stime dell'Ufficio federale di statistica (UST). Esistono però divari importanti a seconda dei diversi settori d'attività.

Per le imprese, i costi della manodopera rappresentano una grande fetta delle spese di produzione. Raggruppano le retribuzioni lorde (83,7%), i contributi sociali a carico del datore di lavoro (15%) ed anche altri costi legati alla formazione professionale e all'assunzione (1,3%).

Importanti differenze di costi si osservano in particolare nel settore terziario. Le attività finanziarie e le assicurazioni presentano i costi più elevati, ovvero CHF 84,50 all'ora. Al contrario, i servizi di alloggio e di ristorazione mostrano quelli più bassi, CHF 34,40, ovvero meno della metà. Nel settore secondario, lo scarto si riduce con un ventaglio che va da CHF 65,20 per la produzione e la fornitura di elettricità, di gas, di vapore e di aria condizionata, a CHF 49,10 nella costruzione.

I costi del lavoro dipendono anche dalle dimensioni dell'impresa. Quelle da dieci dipendenti o più, mostrano dei costi orari del 2,4% più elevati rispetto alla media (CHF 57,35). Tuttavia, in qualche ramo i costi sono più bassi per le grandi aziende che per le più piccole, in particolare nella finanza e nelle assicurazioni.

Nel settore privato, i costi del lavoro sono diminuiti dello 0,7% tra il 2008 ed il 2010, mentre i salari mensili sono aumentati del 2%. Questa diminuzione è riconducibile al maggior numero di ore effettuate (+2,4%).


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/forti-variazioni-costi-lavoro-svizzera.html