Il finanziamento di start-up sfocia in numerosi posti di lavoro

Gruppo di persone sorridenti in abiti da ufficio riunite per il taglio di un nastro inaugurale rosso.

(03.10.2012) L'iniziativa venture kick, che mira ad incoraggiare le start-up provenienti dalle università svizzere, stende un bilancio positivo dei suoi primi cinque anni di attività: in totale, il programma ha partecipato alla creazione di oltre 1'600 posti di lavoro, secondo i responsabili.

Iniziativa privata lanciata nel 2007, venture kick incoraggia l'innovazione finanziando dei progetti di start-up fino alla somma di CHF 130'000, ed offrendo un controllo regolare appropriato. In cinque anni, il fondo ha investito più di CHF 9 milioni in 247 progetti provenienti dalle università svizzere, ovvero una cinquantina all'anno. Un terzo delle oltre 1'000 candidature ricevute finora è stato generato da diplomati del Politecnico federale di Losanna (EPFL) e di Zurigo (ETHZ).

Il fondo Venture kick sostiene le start-up attive nel settore di tecnologie di punta come la tecnologia medica, le biotecnologie, le cleantech ed anche le tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Recentemente, due start-up di imprenditoria sociale hanno ottenuto il finanziamento massimo.

La selezione dei progetti si fa in tre fasi, al momento delle quali i candidati dalle proposte più promettenti ricevono somme comprese tra i 10'000 ed i 130'000 CHF. Venture kick vuole ormai raddoppiare il numero di spin-off accelerando i processi e rendendo le start-up ancora più attrattive agli occhi degli investitori.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/finanziamento-start-up-sfocia-numerosi-posti-lavoro.html