La creazione di impieghi come sfida mondiale

Macchina da scrivere su di un tavolo cosparso di fogli di carta appallottolati.

(15.02.2012) Al fine di gestire una crescita durevole e preservare la coesione sociale, si dovrnno creare 600 milioni di posti di lavoro nel corso dei dieci anni a venire. È la conclusione del rapporto "Tendenze mondiali dell'occupazione nel 2012" dell'Organizzazione internazionale del Lavoro (ILO).

Secondo il rapporto, oltre 400 milioni di nuovi posti di lavoro sono necessari per rispondere al bisogno crescente di manodopera. Inoltre, 200 milioni di posti devono essere costituiti per i disoccupati. Altra sfida maggiore: la creazione di impieghi decenti per quasi 900 milioni di lavoratori che vivono al di sotto della soglia di povertà, ovvero USD 2 al giorno, principalmente nei paesi in via di sviluppo.

Dopo tre anni dalla crisi e i recenti degradi della situazione economica, 200 milioni di persone sono attualmente senza lavoro nel modo. Malgrado la ripresa iniziata nel 2009, questa cifra supera di 27 milioni quella dell'inizio della crisi. Le buone condizioni economiche di certi paesi hanno tuttavia permesso la creazione di impieghi, in particolare in America latina e nell'est dell'Asia.

Il rapporto afferma che la disoccupazione tocca 74,8 milioni di giovani di età compresa tra i 15 ed i 24 anni, ovvero 4 milioni in più che nel 2007. Questa popolazione subisce un rischio tre volte più elevato di ritrovarsi senza lavoro. La situazione non dovrebbe migliorare a breve termine, secondo l'ILO.

Per quanto concerne l'evoluzione mondiale del mercato del lavoro, si prospettano tre scenari. Il modello di base dello studio prevede un incremento del numero di disoccupati di 3 milioni nel 2012, per raggiungere così i 203 milioni. Nel caso in cui la crescita mondiale si situasse sotto la soglia del 2%, la disoccupazione toccherebbe 204 milioni di persone nel 2012. Nella versione più ottimista, ovvero se la crisi del debito nella zona euro si risolvesse rapidamente, la disoccupazione mondiale diminuirebbe di circa un milione quest'anno.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/creazione-impieghi-come-sfida-mondiale.html