Aumento del tasso di disoccupazione nella zona euro

Giovane donna con uno scatolone tra le braccia da cui spuntano forbici, penne e altro materiale da ufficio.

(11.04.2012) Il tasso di disoccupazione nella zona euro è aumentato nel febbraio 2012. Secondo Eurostat, l'Ufficio statistica dell'Unione europea, ha raggiunto la soglia del 10,8% della popolazione attiva, contro il 10,7% dello scorso gennaio ed il 10% del febbraio dell'anno precedente.

Allargato ai 27 stati membri, il tasso di disoccupazione ammonta al 10,2% al mese di febbraio 2012, contro il 10,1% del mese di gennaio ed il 9,5% dell'anno precedente. Come termine di paragone, ammontava all'8,3% negli Stati Uniti nel febbraio 2012 e al 4,7% in Giappone lo scorso gennaio.

Secondo le stime di Eurostat, 24'550 milioni di uomini e di donne erano disoccupati nel febbraio 2012 nell'Europa dei 27, di cui 17'134 milioni nella zona euro. Tra febbraio 2011 e febbraio 2012, il tasso di disoccupazione degli uomini è passato dal 9,7% al 10,7% nella zona euro e dal 9,4% al 10,1% nell'UE, mentre quello delle donne è passato rispettivamente dal 10,3% all'11% e dal 9,6% al 10,2%.

I paesi dell'Unione europea (UE) che mostrano il tasso di disoccupazione più elevato sono la Spagna (23,6%) e la Grecia (21% nel dicembre 2011). Al contrario, l'Austria (4,2%), i Paesi Bassi (4,9%), il Lussemburgo (5,2%) e la Germania (5,7%) sono i soli stati dell'UE che fanno registrare un tasso al di sotto della soglia del 6%. Gli incrementi più forti del tasso di disoccupazione osservati sull'arco di un anno concernono la Grecia (dal 14,3% al 21%) e la Spagna (dal 20,6% al 23,6%), mentre Cipro mostra una progressione di 3 punti (dal 6,7% al 9,7%). Le diminuzioni più importanti sono invece state rilevate in Lituania (dal 17,5% al 14,3%), in Lettonia (dal 17% al 14,6%) ed in Estonia (dal 13,9% all'11,7%).

Il tasso di disoccupazione dei giovani con meno di 25 anni è progredito fino a raggiungere il 22,4% nell'UE ed il 21,6% nella zona euro, contro tassi del 21% e del 20,5% di un anno prima. I paesi europei nei quali si ritrova il maggior numero di senza lavoro sono la Spagna (50,5%) e la Grecia (50,4% nel dicembre 2011).


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/aumento-tasso-disoccupazione-zona-euro.html