Aumento del numero di lavoratori stranieri in Svizzera

Gruppo di persone su sfondo bianco in abiti da ufficio e casual o con elmetti protettivi.

(03.10.2012) La popolazione attiva occupata in Svizzera è aumentata al secondo trimestre 2012, in particolare a causa di un incremento dei lavoratori stranieri. Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST), è cresciuta dello 0,9% in totale rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

La Svizzera ha così raggiunto 4,759 milioni di persone attive occupate alla fine del secondo trimestre 2012. Mentre il numero di lavoratori di nazionalità svizzera è rimasto invariato a 3,402 milioni, quello dei salariati stranieri è aumentato del 3,1% a 1,358 milioni. I frontalieri hanno fatto un balzo del 5,6% nel numero di attivi occupati, il più importante tra tutte le categorie di lavoratori stranieri.

L'incremento della popolazione attiva in Svizzera concerne più gli uomini (+1%) che le donne (+0,7%). Il numero di persone che lavora a tempo parziale è anch'esso in aumento al 2° trimestre 2012 (+41'000 rispetto al 2011) e raggiunge 1,504 milioni. Il tasso di sottoccupazione, che misura il numero di persone che desidererebbero lavorare di più, ha invece raggiunto il 6,2%.

Anche la disoccupazione in Svizzera ha dato segni di aumento, passando dal 3,6% del 2° trimestre 2011 al 3,7% del 2° trimestre 2012. Questo dato è in aumento tra le donne (dal 3,7% al 4,2%), mentre è diminuito tra gli uomini (dal 3,5% al 3,4%). Il tasso di disoccupazione è rimasto relativamente stabile per le persone di nazionalità svizzera (dal 2,6% al 2,7%), ma è salito dal 6,6% al 7% per quanto concerne gli stranieri residenti permanenti. In Svizzera, sono i giovani di età compresa tra i 16 ed i 24 anni a mostrare il tasso di disoccupazione più elevato, con il 6,1%.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2012/aumento-numero-lavoratori-stranieri-svizzera.html