Un master per insegnare l’innovazione

Aula di ateneo con studenti seduti di spalle e professore in piedi accanto ad uno schermo per proiettore.

(12.01.2011) L'Università di Neuchâtel propone dall'autunno 2010 un master in diritto dell'impresa e dell'innovazione. Unica in Svizzera, questa formazione si propone di formare i futuri imprenditori e giuristi per affrontare le sfide che devono superare le start-up.

Il percorso formativo prevede una gamma variata di insegnamenti: dalle questioni di proprietà intellettuale a quelle di diritto fiscale, di diritto commerciale e di diritto penale economico, passando per lo studio dell'ambiente regolamentare delle imprese attive nel settore delle scienze della vita.

Al termine dei loro studi, gli studenti saranno in grado di elaborare una strategia di protezione delle creazioni intellettuali e di utilizzare gli strumenti contrattuali per un transfert efficace di tecnologie. Potranno anche completare le loro conoscenze teoriche con uno stage pratico. Il loro profilo sarà infatti valorizzato nei servizi giuridici delle imprese innovatrici, negli studi di avvocatura, nelle istituzioni specializzate nel campo della proprietà intellettuale o negli uffici di transfert di tecnologie delle Scuole Universitarie.

Della durata di tre semestri, questo master è aperto a svariati profili (ai giuristi ed ai non giuristi). Si rivolge in particolare agli imprenditori che desiderano lanciare la propria impresa.

Secondo la Commissione per la tecnologia e l'innovazione (CTI), il numero di start-up in Svizzera è in aumento. Questo nuovo master risponde quindi ad una domanda concreta. Non esisteva fino ad ora alcuna formazione simile, i giovani creatori d'impresa non avevano finora altre alternative se non formarsi lavorando.


Informazione

Ultima modifica 07.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/un-master-per-insegnare-innovazione.html