Prospettive di crescita favorevoli per i prossimi sei mesi

Piano ravvicinato di un documento con un grafico su cui poggia un paio di occhiali e la tastiera di un computer.

(18.05.2011) Ad eccezione del settore alberghiero, la maggior parte delle imprese svizzere considera lo stato dei propri affari eccellente ed prevede un'evoluzione positiva per il 2° e 3° trimestre del 2011. Secondo l'istituto di ricerche congiunturali KOF, la crescita dell'economia nazionale dovrebbe proseguire durante questo periodo.

Le inchieste condotte dall'istituto presso 6'800 imprese mostrano in particolare che la produzione industriale, soprattutto quella delle imprese esportatrici, è fortemente aumentata. L'utilizzo delle capacità tecniche raggiunge l'85,3% al 1° trimestre 2011, ovvero 0,9 punti in più rispetto al trimestre precedente.

L'istituto riporta inoltre un incremento della produzione nelle imprese della costruzione, gli ufficio di studio, il commercio all'ingrosso, i settori dei trasporti, dell'informazione e della comunicazione, i servizi individuali, i servizi alle imprese e le banche. Il commercio al dettaglio, le assicurazioni ed il settore alberghiero accusano tuttavia una flessione.

Le imprese si aspettano un aumento, o per lo lmeno una stagnazione della domanda per i prossimi tre mesi. Le assicurazioni ed il ramo alberghiero restano i soli settori a mostrarsi prudenti nelle loro previsioni.

Date le prospettive economiche favorevoli, le imprese di numerosi settori prevedono di aumentare i propri effettivi: fra questi l'industria, la costruzione, gli uffici di studio, il commercio all'ingrosso, il settore dei trasporti, dell'informazione e della comunicazione, dei servizi individuali ed alle imprese, ed anche il commercio al dettaglio. Mentre il settore finanziario non prevede assunzioni, quello alberghiero prevede addirittura di dover diminuire i propri effettivi.


Informazione

Ultima modifica 08.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/prospettive-crescita-favorevoli-prossimi-mesi.html