L’Osec organizza incontri per far fronte al franco forte

Un salvadanaio a forma di porcellino con alcune banconote di franchi svizzeri che escono dalla fessura ne fronteggia un secondo con banconote di euro.

(07.09.2011) Di fronte ai danni causati dalla forza del franco sull'economia elvetica, l'Osec ha organizzato degli incontri di consulenza individuali per venire in aiuto alle PMI. Si terranno a Losanna, Zurigo e Lugano e saranno ripartiti tra il mese di ottobre e di dicembre.

L'obiettivo di questi incontri gratuiti è di fornire alle PMI svizzere e del Lichtenstein dei metodi per attenuare gli effetti del franco forte sulle proprie attività. I colloqui si articolano su quattro temi: i mercati alternativi, la gestione dei fornitori, il posizionamento dei marchi e la copertura dei rischi di cambio. In particolare, verranno elaborate delle strategie di esportazione.

A seguito della domanda crescente da parte delle PMI, è stato inoltre stilato un catalogo contenente cinque raccomandazioni per far fronte alla crisi. L'Osec consiglia in particolare alle imprese di far leva sull'argomento della qualità dei prodotti elvetici - lo "swiss label" - per mantenere prezzi elevati all'esportazione.

L'organizzazione raccomanda pure di rinunciare ai mercati a debole margine e di concentrarsi sui mercati essenziali da un punto di vista strategico. Dei modi di fatturazione alternativi, in euro o in dollari, fanno anche parte delle soluzioni proposte.

Infine, sempre in un'ottica di consulenza, l'Osec ha messo on line sul suo blog "export!" un dossier speciale "Franco forte". Questo raggruppa numerose raccomandazioni, ma anche degli articoli di attualità che riguardano la questione del franco forte e delle interviste a personaggi della scena economica.


Informazione

Ultima modifica 08.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/osec-organizza-incontri-far-fronte-franco-forte.html