Migliori prospettive di lavoro per il terzo trimestre del 2011

(22.06.2011) Le prospettive di lavoro per il terzo trimestre del 2011 raggiungono di nuovo un'alta soglia. Uno studio condotto da Manpower conta su una previsione netta d'occupazione del +7%, ossia un aumento di 7 punti su base annuale e di 6 punti su base trimestrale.

Lo studio in questione rivela che il 9% dei datori di lavoro intervistati prevedono di assumere del personale, mentre l'85% di questi non prevede alcun cambiamento dei dipendenti e il 5% annuncia di volere diminuire gli effettivi. Questi risultati indicano un aumento della fiducia dei datori di lavoro.

La Svizzera orientale è l'unica tra le regioni esaminate che non offre prospettive positive di assunzione (-3%). Pur essendo risparmiata dalla crisi, risente di un franco molto pesante sulle rendite del settore turistico.

La regione lemanica presenta un aumento di 1 punto su base trimestrale e di 13 punti su base annuale. La regione di Zurigo registra invece un aumento di 1 punto rispetto al trimestre precedente. Tuttavia, su base annuale, questa regione perde 6 punti. 

La Svizzera del Nord-Ovest mostra la più grande previsione netta di occupazione: +17%. Manpower spiega questa crescita col dinamismo dei settori delle tecniche medicali, dell'industria farmaceutica e della chimica.

In termini di settori economici, le attività finanziarie, dell'assicurazione, dell'immobiliare e dei servizi alle imprese presentano i migliori risultati (+18%) per l'ottavo trimestre consecutivo.

Il settore commerciale registra la previsione peggiore (-8%). Quello alberghiero e della ristorazione prevede ugualmente una perdita (-4%).

I settori dei servizi pubblici e sociali (+13%), dell'industria manifatturiera (+11%) così come quello della costruzione (+7%) prevedono delle crescite.


Informazione

Ultima modifica 08.09.2015

Inizio pagina