Leggera flessione del turismo al primo semestre 2011

Stanza di albergo con un trolley posato su di un portavaligia.

(17.08.2011) Il numero di pernottanti in hotel è leggermente diminuito al primo semestre 2011 rispetto allo stesso periodo del 2010. Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST) sono stati registrati 17,4 milioni di pernottamenti, che corrispondono ad una diminuzione dello 0,2%.

La domanda indigena è aumentata dello 0,8% con 7,6 milioni di pernottamenti. Gli stranieri hanno invece mostrato un calo dello 0,9% con 9,9 milioni di pernottamenti. Nel corso del mese di giugno, la domanda estera è al contrario progredita dell'1,9% su scala annuale, nonostante il franco forte.

Per quanto concerne la provenienza dei visitatori al primo semestre, la domanda dei paesi asiatici ha avuto un forte aumento, del 19%. Gli ospiti cinesi fanno registrare un incremento del 37%, ovvero la progressione più importante del continente. La domanda dei turisti europei è invece regredita del 4,7%. La diminuzione più importante proviene dalla clientela belga, che fa registrare un calo del numero di pernottamenti del 9,5% rispetto al primo semestre 2010. Secondo l'UST la forza del franco potrebbe essere la causa della diminuzione della domanda proveniente dalla zona euro.

Tuttavia, altre regioni del mondo stanno facendo registrare un forte aumento del numero di pernottamenti. Infatti, i turisti provenienti dalla Russia (+12%), dall'India (+28%), dai paesi del Golfo (+22%), così come dagli Stati Uniti (+3,6%) mostrano un incremento. Le prenotazioni dei turisti giapponesi continuano invece a diminuire, con una flessione del 9%.


Informazione

Ultima modifica 08.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/leggera-flessione-turismo-primo-semestre-2011.html