Lavoratori svizzeri più numerosi

Uomini e donne in abiti da ufficio, con documenti o ventiquattrore, si incrociano nel grande spazio di un edificio amministrativo.

(05.01.2011) In Svizzera, il numero di attivi occupati è aumentato dell'1% al 3° trimestre 2010, su scala annuale. Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST) sullo stesso periodo, il tasso di disoccupazione - secondo la definizione dell'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) - aumentato leggermente, passa dal 4,4% al 4,6%.

4,618 milioni di persone si rivelano attive occupate al 3° trimestre 2010, ovvero l'1% in più rispetto al 3° trimestre 2009. Su un anno, il numero di uomini attivi occupati progredisce dell'1,9% mentre il numero delle donne attive occupate di stabilizza (-0,1%). Contrariamente alla Svizzera, l'Unione europea (UE27) e la zona euro vedono la loro popolazione attiva occupata diminuire leggermente, dello 0,2% su un anno.

Il numero di lavoratori di nazionalità svizzera è progredito dello 0,4% a 3,342 milioni, così come il numero di lavoratori di nazionalità straniera (+2,5% a 1,276 milioni). Tra gli stranieri, l'evoluzione varia a seconda della categoria di permesso. Mentre il numero di lavoratori che possiedono un permesso di soggiorno ed il numero di frontalieri aumentano rispettivamente del 3,8% e del 5,1%, il numero di attivi occupati titolari di un permesso di soggiorno diminuisce dell'1,8%.

Al 3° trimestre 2010, 210'000 persone erano in disoccupazione in Svizzera, ovvero 11'000 in più di prima. Questi disoccupati (ai sensi dell'ILO) rappresentano il 4,6% della popolazione attiva, contro il 4,4% del 3° trimestre 2009. Come la Svizzera, anche l'Unione europea e la zona euro fanno osservare un leggero aumento del loro tasso di disoccupazione tra il 3° trimestre 2009 ed il 3° trimestre 2010.

Tra il 2° ed il 3° trimestre 2010, in Svizzera si è verificato un balzo del tasso di disoccupazione. Questa progressione si rivela visibile sia tra gli uomini che tra le donne. L'aumento è tuttavia più marcato tra le persone di età compresa tra i 15-24 anni, il cui tasso passa dal 7,2% all'8,7%. Questo aumento è innanzitutto dovuto all'arrivo sul mercato del lavoro delle persone che hanno appena terminato la propria formazione.


Informazione

Ultima modifica 07.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/lavoratori-svizzeri-piu-numerosi.html