Lancio del numero di identificazione univoco delle imprese

Piano ravvicinato in scorcio di un documento con una tabella di cifre in nero e in rosso.

(19.01.2011) Data l'entrata in vigore dal 1 gennaio 2011 della legge federale sul numero di identificazione delle imprese (LIDI), l'Ufficio federale di statistica (UST) ha cominciato ad attribuire ad ogni impresa attiva in Svizzera un numero di identificazione univoco, a carattere universale.

Il registro IDI è ormai accessibile al pubblico. L'IDI dovrebbe sostituire progressivamente i diversi numeri di identificazione in uso nell'amministrazione. Ne derivano così una semplificazione ed una maggiore efficacia nella collaborazione tra le imprese e l'amministrazione pubblica.

L'UST sottolinea come tale registro rappresenti una condizione essenziale per lo sviluppo della cyber-amministrazione, favorendo lo scambio elettronico dei dati. I dati contenuti nel registro IDI si limitano alle informazioni "assolutamente necessarie" per identificare le imprese: nome, ragione sociale o indirizzo ufficiale della sede della società.

Il registro raggruppa al momento 500'000 imprese o entità IDI iscritte al registro di commercio come attive. L'UST sottolinea che nel corso dei prossimi mesi, il registro verrà continuamente aggiornato fino a contenere la totalità delle imprese.

Queste ultime disporranno di un tempo sufficiente per effettuare gli adattamenti necessari: in conformità con la LIDI, i servizi amministrativi dispongono di una data limite di 3-5 anni per introdurre e sostituire gli attuali numeri di identificazione (numero IVA, numero del registro di commercio).


Informazione

Ultima modifica 07.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/lancio-numero-identificazione-univoco-imprese.html