Il franco svizzero appesantisce l’industria delle macchine

Un salvadanaio a forma di porcellino con alcune banconote di franchi svizzeri che escono dalla fessura ne fronteggia un secondo con banconote di euro.

(23.11.2011) La forza del franco svizzero ha continuato ad aggravare la situazione nell'industria metalmeccanica ed elettrica (industria MEM) nel corso degli ultimi mesi. Secondo un'inchiesta realizzata nel mese di ottobre 2011 da Swissmem, l'associazione mantello del ramo, il 36% delle imprese MEM fa ormai registrare perdite operazionali, contro il 28% del febbraio dello stesso anno. Inoltre, il 65% delle società dichiarano di essere colpite "molto negativamente" dalla forza del franco, contro il 54% di febbraio.

La cifra d'affari dell'industria MEM è progredita del 3,9% nel corso dei primi 9 mesi dell'anno e le comande del 6,4%. Tuttavia, questo incremento è dovuto ai buoni risultati fatti registrare alla fine del 2010 e durante il 1° trimestre 2011. La tendenza è infatti divenuta negativa dal 2° trimestre 2011, durante il quale gli ordini sono diminuiti del 2,6% rispetto all'anno precedente. La flessione è stata ancor più marcata al 3° trimestre, ovvero del 4,9%.

L'introduzione della Banca nazionale svizzera (BNS) lo scorso mese di settembre di una soglia di CHF 1,20 con l'euro non è stata sufficiente a rassicurare le imprese, secondo l'inchiesta: il 72% di queste reputa che questo tasso non sia sufficiente per migliorare la situazione, ed il 35% si aspetta una diminuzione degli ordini dall'estero nel corso dei prossimi 12 mesi.

Di conseguenza, Swissmem prevede un 1° trimestre 2012 difficile. Se il corso del franco rimane invariato, l'associazione potrebbe effettuare licenziamenti e trasferimenti di produzione all'estero. Sollecita quindi la BNS a prendere misure supplementari come la sottoscrizione rapida di un accordo di libero scambio con la Cina e l'India. L'associazione si oppone anche ad ogni restrizione della libera circolazione delle persone con l'Unione europea.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/franco-svizzero-appesantisce-industria-macchine.html