Forte eccedente commerciale nel 2010

Piano ravvicinato di un documento con elenchi di dati, una calcolatrice e una penna.

(25.05.2011) La bilancia commerciale svizzera ha raggiunto un eccedente record di 19 miliardi di CHF nel 2010. Secondo l'Amministrazione federale delle dogane (AFD), si tratta del 2° ammontare più importante che sia stato registrato.

Dal 1993, l'economia svizzera esporta molte più merci rispetto a quante ne importi. Tra il 2000 ed il 2010, la crescita annuale media delle esportazioni ha raggiunto il 4,3%, contro il 3,1% delle importazioni. Infatti, l'eccedente si è rafforzato di 2 miliardi di CHF in media all'anno, raggiungendo il suo più alto livello durante gli ultimi tre anni, con 20 miliardi CHF in media.

Sulle 12 principali classi di merci di scambio, solo 3 presentano degli eccedenti, che tuttavia sono abbastanza elevati per controbilanciare l'insieme degli altri 9 in favore delle esportazioni. I prodotti chimici e farmaceutici mostrano un saldo positivo di 38 miliardi di CHF. Seguono il gruppo degli strumenti di precisione, dell'orologeria e della gioielleria (18 miliardi CHF), così come quello delle macchine e dell'elettronica (5 miliardi CHF). In totale, l'attivo accumulato da questi 3 rami ammonta a 62 miliardi di CHF.

L'AFD sottolinea che la farmaceutica, l'orologeria e la gioielleria si distinguono per i loro prodotti di alta gamma, la cui domanda estera è influenzata solo in minima parte dall'evoluzione dei tassi di cambio.

Per quanto concerne gli altri 9 gruppi presi in esame, si registra un passivo accumulato di circa 42 miliardi CHF. Nel 2010 l'economia svizzera ha importato più che esportato nei rami delle autovetture (-12,6 miliardi CHF), dei prodotti energetici (-7,7 miliardi CHF), del tessile, dell'abbigliamento e delle calzature (-5,6 miliardi CHF), così come dei prodotti dell'agricoltura, della selvicoltura e della pesca (-4,9 miliardi CHF).


Informazione

Ultima modifica 08.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/forte-eccedente-commerciale-nel-2010.html