Un dipendente su quattro è preoccupato per il suo posto di lavoro

Uomo con gli occhi chiusi che si tiene la testa con le mani sulla fronte e i gomiti appoggiati sul tavolo.

(23.03.2011) Un dipendente svizzero su quattro ha paura di perdere il suo posto di lavoro, mentre la metà degli svizzeri teme una riduzione del tempo di lavoro. È quanto rivela il barometro svizzero delle relazioni umane pubblicato dall'Università di Zurigo e dall'ETH Zurigo. Questa mancanza di sicurezza ha inevitabilmente un impatto sulla qualità del lavoro e la produttività degli impiegati.

Lo studio mostra che per il 10% dei dipendenti la probabilità di perdere il proprio posto di lavoro è molto elevata e che quasi il 30% degli impiegati ha delle inquietudini legate alla possibilità di progredire professionalmente.

In misura minore, la riduzione del tasso di occupazione e le mutazioni geografiche sono anch'esse motivi di inquietudine per i lavoratori svizzeri. Il salario, invece, diventa un fattore determinante per la soddisfazione al lavoro.

Secondo i professori Gudela Grote, dell'ETH Zurigo, e Bruno Staffelbach, dell'Università di Zurigo, queste cifre sottolineano la situazione precaria dell'occupazione nel nostro paese: "La situazione dell'occupazione in Svizzera, stabile in superficie, cela però una grande instabilità in profondità", affermano i professori in un comunicato. Ne consegue un calo della lealtà degli impiegati nei confronti dell'impresa ed un aumento delle intenzioni di dare le proprie dimissioni.

I fattori che secondo loro possono migliorare la fiducia dei salariati nei confronti dei loro superiori sono bilanci di produttività regolari, una maggiore partecipazione degli impiegati ai processi decisionali ed un contratto psicologico stabile.

Per Michael Agoras, Country Manager presso Adecco, un dialogo sincero tra datore di lavoro ed impiegato è quindi necessario al fine di evitare una mancanza di motivazione da parte degli impiegati: "Se le imprese non accordano abbastanza importanza al fatto di assumere personale fedele e capace di agire in maniera autonoma, il dinamismo decisivo necessario, soprattutto in periodi di sviluppo, verrà a mancare", dichiara Agoras.


Informazione

Ultima modifica 08.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/dipendente-quattro-preoccupato-posto-lavoro.html