Diminuzione dei costi dei prodotti importati

Carrello carico di merci imballate sullo sfondo di un magazzino.

(23.11.2011) Il calo dei prezzi osservato in Svizzera dal mese di maggio 2011 prosegue. In ottobre, l'indice dei prezzi alla produzione ed all'importazione stabilito dall'Ufficio federale di statistica (UST) è diminuito dello 0,2% rispetto al mese precedente, a 98,1 punti (dicembre 2010=100). La flessione dei prodotti importati (-0,5%) è nettamente più marcata rispetto a quella dei prodotti svizzeri (0,1%). Su scala annuale, i prezzi sono diminuiti in media dell'1,8%.

Rispetto al mese di settembre 2011, i prodotti indigeni i cui prezzi sono diminuiti maggiormente sono gli elementi elettronici e schede elettroniche, i motori, i generatori e trasformatori elettrici, le apparecchiature per la distribuzione e la connessione dell'elettricità e la maggior parte dei prodotti utilizzati nell'industria meccanica. Al contrario, il tabacco, i prodotti petroliferi, gli orologi, i fili e cavi isolanti, gli strumenti e forniture mediche e dentistiche, ed anche il gas hanno subito gli incrementi maggiori.

Per quanto concerne i prodotti importati, la diminuzione dei prezzi più importante è stata registrata nell'industria meccanica, l'informatica, l'elettronica di consumo, le apparecchiature per la distribuzione e la connessione dell'elettricità, gli autoveicoli ed anche i veicoli utilitari. Gli ortaggi, le patate, il caffè verde ed la benzina hanno pure mostrato flessioni. Al contrario, la maggior parte dei carburanti, la frutta, la carne, il ferro grezzo, l'acciaio e l'alluminio hanno subito un incremento dei prezzi.


Informazione

Ultima modifica 09.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2011/diminuzione-costi-prodotti-importati.html