"Swissdec permette di risparmiare tempo e denaro"

Kambly ha adottato il sistema elettronico di trasmissione dei dati amministrativi Swissdec nel 2009. Rudolf Winzenried, segretario generale dell’impresa, spiega le ragioni di questa scelta. 

Il fabbricante di biscotti Kambly, con sede a Trubschachen nel canton Berna, conta 410 impiegati a tempo pieno. Dal 2009 l’impresa trasmette i dati concernenti i suoi dipendenti alle autorità e alle assicurazioni in maniera elettronica, grazie alla piattaforma Swissdec. Rudolf Winzenried, il segretario generale, enumera i vantaggi di questo sistema e fornisce uno spunto per ritornare sulle principali sfide di Kambly negli ultimi anni. 

Perché avete scelto di utilizzare Swissdec?

Rudolf Winzenried: Abbiamo adottato Swissdec nel 2009. Precedentemente, comunicavamo i dati concernenti il personale alle diverse autorità – amministrazioni pubbliche, assicurazioni – separatamente. Questo processo richiedeva molto lavoro. Le procedure che dovevamo effettuare per l’amministrazione fiscale non erano le stesse che richiedeva la SUVA, i cui bisogni sono diversi rispetto a quelli delle altre assicurazioni. Abbiamo pertanto scelto di adottare il sistema Swissdec in quanto semplifica il lavoro amministrativo nel settore delle risorse umane. Ora trattiamo tutti i dati in maniera elettronica e unificata.

Concretamente, come utilizzate questo servizio?

Winzenried: A fine anno o a inizio anno, trasmettiamo le informazioni necessarie per i contributi sociali (AVS, CAF, LAINF, LAINFC e IGM) così come tutti i certificati di salario destinati alle autorità attraverso la piattaforma. Utilizziamo Swissdec anche per comunicare i dati richiesti dall’Ufficio federale di statistica: ogni trimestre per la statistica dell’occupazione e ogni due anni per l’inchiesta sulla struttura dei salari. 

Quale bilancio può trarre da questo cambiamento?

Winzenried: La semplificazione del processo grazie a Swissdec ha comportato un grande risparmio di tempo ed una considerevole riduzione dei costi. Credo che le procedure in questione richiedano dalle cinque alle dici volte meno tempo rispetto a prima. Inoltre, siccome tutto viene fatto per via elettronica, il trasferimento manuale dei dati è stato soppresso. Il tasso di errore è pertanto molto basso. 

Quali altre misure avete preso per modernizzare la gestione amministrativa e le risorse umane dell’impresa?

Winzenried: Da più di dieci anni lavoriamo secondo il modello di gestione dell’European Foundation for Quality Management. Questo standard europeo non si limita ai risultati finanziari e considera l’impresa nella sua interezza. Tiene conto di tutti gli attori: gli impiegati, i clienti, i consumatori ed anche l’ambiente, la società e il grande pubblico. In tale contesto, ogni responsabile definisce i processi del suo settore. Le procedure sono standardizzate e si basano su una checklist. Ad esempio, quando accogliamo un nuovo impiegato, tutto è già stato deciso: ciò che va preparato, ciò che dovrà fare il primo giorno, ecc. 

I processi vengono interamente verificati almeno una volta all’anno. Ogni due anni, conduciamo un’inchiesta inerente la soddisfazione degli impiegati, la quale funge da base per migliorare il funzionamento dell’impresa. Cerchiamo di ottimizzare continuamente il lavoro amministrativo. Una migliore integrazione del sistema informatico costituisce la prossima tappa. 

In cosa l’impresa Kambly si differenzia dalle altre?

Winzenried: Con più di 160 milioni di franchi di fatturato, Kambly è il primo fabbricante di biscotti in Svizzera. Siamo presenti in più di 50 paesi e la metà dei nostri guadagni proviene dall’estero. La nostra produzione viene interamente realizzata in Svizzera. Sviluppiamo costantemente nuovi biscotti, per il marchio Kambly, ma anche per conto di clienti. Tutte le nostre creazioni vengono elaborate a mano dai nostri maestri pasticcieri, poi adattate alla fabbricazione su grande scala per arrivare ad ottenere lo stesso risultato. 

Quali sono state le principali evoluzioni degli ultimi anni?

Winzenried: Sul mercato d’esportazione, abbiamo risentito della forza crescente del franco svizzero e dell’aumento dei prezzi di certe materie prime. Abbiamo quindi reagito investendo in maniera importante per aumentare l’efficacia e la produttività del nostro sito di produzione a Trubschachen, nell’Emmetal. 

In questo contesto, quali sono le prospettive dell’impresa?

Winzenried: A partire dall’anno prossimo, disporremo di un secondo sito di produzione nel sud della Germania, dove fabbricheremo una parte dei prodotti destinati al mercato d’esportazione. Speriamo così di lanciarci alla conquista di nuovi mercati, in particolare in Europa, in Medio oriente e in Asia.


Informazione 

Biografia

Ritratto di Rudolf Winzenried, segretario generale dell’impresa produttrice di biscotti Kämbly.

Rudolf Winzenried occupa il posto di segretario generale di Kambly dal 2007. Membro della direzione, è pure a capo della comunicazione dell’impresa e della gestione dei rischi. Di formazione avvocato, diplomatosi presso l’Università di Berna, Rudolf Winzenried ha dapprima fondato e diretto l’impresa di ristorazione VMS Menu Service (2004-2007) e diretto la società di acque minerali Valser (1996-2004).

Ultima modifica 27.09.2019

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2016/swissdec-permette-di-risparmiare-tempo-e-denaro.html