"Vincere dei premi ci ha permesso di aumentare la nostra visibilità"

Fondare una start-up nel settore digitale: un gioco da ragazzi? Ispirati dai giganti della Silicon Valley, molti sono gli imprenditori che tentano l’avventura. Incontro con uno di loro, Johannes Reck, fondatore di uno strumento online per viaggi.

La piattaforma GetYourGuide nasce improvvisamente. Johannes Reck, studente di biochimica all’EPFZ, e cinque suoi amici appassionati di viaggi, si rendono conto nel 2009 che la prenotazione di hotel e di aerei si rivela facile su internet, mentre quella di attività lo è meno. Convinti che il turismo sia un settore "maturo" per la digitalizzazione, fondano il loro sito specializzato nell’acquisto di servizi turistici. Molto in fretta, l’impresa vince diversi premi decisivi per le successive raccolte fondi (Swiss Venture Leaders Award 2010, Prix De Vigier 2011, Swiss Economic Award 2013, Swiss ICT Award 2012). Nel 2013 ottiene 13,5 milioni di franchi da Spark Capital e Highland Capital Partners Europe; due ditte di riferimento in materia di capitale di rischio. Il primo fu in particolare uno dei primi a puntare su Twitter e Foursquare.

Oggi GetYourGuide conta 160 impiegati e dispone di uffici a Zurigo, Berlino, Roma e Las Vegas. Propone quasi 25'000 attività per 2'400 destinazioni nel mondo intero, accessibile in 13 lingue diverse.

Con quali sfide vi siete dovuti confrontare al momento del lancio della vostra impresa?

Johannes Reck: Abbiamo imparato man mano, era come buttarsi in acqua senza saper nuotare. Ma avevamo diversi punti di forza: provenivamo da filiere di studio diverse e quindi ci siamo ben completati. La nostra squadra era piccola e questo è utile per apprendere sul campo. E sin dall’inizio abbiamo potuto usufruire degli utilissimi consigli di chi avevamo vicino e di persone con esperienza nella gestione d’impresa.

Quali sono, in proposito, i consigli che avete seguito e gli errori da non commettere in partenza?

Reck: Il mio principale errore è stato di non prendere le decisioni necessarie abbastanza rapidamente. In quanto imprenditore, si deve affrontare un elevato grado di incertezza, qualunque sia la decisione da prendere. Ma tergiversare corrisponde spesso ad accrescere il problema o i rischi. Ho dovuto imparare a convivere con le mie decisioni con responsabilità. Ritornare indietro è impossibile. È necessario valutare costantemente il proprio modo di funzionare e ricominciare per migliorare il proprio prodotto.

Come si è svolta la vostra ricerca di fondi e come siete riusciti a smuovere società di capitale di rischio americane, pur rimanendo in Svizzera?

Reck: Ci vogliono sempre un’ottima idea ed un progetto solido in partenza. Conviene inoltre credere nel proprio prodotto e sviluppare una rete importante. Come tutte le start-up, abbiamo cominciato riunendo del denaro presso le tradizionali 3F: friends, family and fools. In Svizzera riunire dei fondi per fondare una società non è difficile: esistono svariati aiuti per fare i primi passi. In seguito, le cose si complicano. Vincere diversi premi uno dopo l’altro ha puntato i riflettori su GetYourGuide, migliorato la nostra visibilità e permesso alle ditte di capitale di rischio di reperirci dal 2012 e di concederci dei fondi. Ci siamo quindi lanciati sui mercati spagnoli, italiani e poi francesi, abbiamo proceduto con una rifusione del nostro sito e sviluppato l’applicazione.

Come continuate a raccogliere fondi?

Reck: I premi e i concorsi destinati alle start-up non devono essere sottovalutati: oltre alla pubblicità ed i nuovi utilizzatori che apportano, permettono di sottolineare il potenziale di un’impresa. Ed è proprio su questo che puntano le società di capitale di rischio. Non si interessano alla redditività attuale ma alle prospettive di profitti futuri. Vincere Seven Ventures Pitch Day a Londra nel novembre 2013 ci ha permesso di realizzare una campagna televisiva nei mesi seguenti. Nel gennaio 2014 abbiamo ottenuto un nuovo investimento decisivo di 4,3 milioni di franchi.

Dove avete scelto di investire queste importanti somme?

Reck: Nello sviluppo delle nostre attività e nella nostra espansione geografica. Questo implica molte assunzioni e capacità tecniche. Ormai stiamo sviluppando la nostra offerta mobile, già solida, e cerchiamo di conquistare ancora altri nuovi mercati.

Malgrado la vostra crescita molto rapida, siete riusciti a mantenere una cultura d’impresa forte?

Reck: Sì, e per questo è necessaria una comunicazione trasparente e chiara. Organizzo riunioni regolari con i decisori e con tutta la squadra. Inoltre, gli impiegati sono il dato più importante nell’impresa. Si deve perciò investire del tempo nelle assunzioni, evitare i profili che non corrispondono alla propria cultura manageriale. Per attirare i talenti, non bisogna dimenticare che una start-up offre per un dipendente l’opportunità di svilupparsi in diversi settori, un argomento spesso più importante del salario.

Perché aver scelto Berlino e Las Vegas per i vostri uffici?

Reck: Berlino è uno degli hub principali delle start-up in Europa, fattore che rende il reclutamento molto più semplice che a Zurigo. Las Vegas era indispensabile per conoscere meglio il mercato americano, immenso e che offre molte opportunità. Il funzionamento molto diverso da quello dell’Europa rende importante una presenza in loco.


Informazione

Biografia

Ritratto di Johannes Reck, fondatore dello strumento online per viaggi GetYourGuide.

Johannes Reck è il co-fondatore e dirigente di GetYourGuide, impresa di prenotazione di attività turistiche online. Diplomatosi in biochimica presso il Politecnico Federale di Zurigo, fonda la sua start-up nel 2009. Dopo un passaggio in seno al Boston Consulting Group, diventa CEO della sua società, dove si occupa sia della strategia che della direzione della squadra esecutiva.

Ultima modifica 27.09.2019

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2015/premi-permesso-aumentare-visibilita.html