"Siamo l’operatore meteo svizzero più consultato al mondo"

Meteoblue, un servizio meteorologico basilese, fornisce informazioni ultra precise su tutta l’Europa occidentale. Il loro sito internet sta per estendersi su scala planetaria.

Karl Gutbrod, direttore di Meteoblue dal 2007, si entusiasma per l'evoluzione della sua PMI di 10 collaboratori: questo sito meteorologico con sede a Basilea - il più sollecitato tra gli ambienti specializzati come coloro che praticano parapendio o dagli agricoltori - espande oggi il suo pacchetto di servizi con delle applicazioni, ad esempio per le energie rinnovabili. Intervista.

Ci può descrivere i primi passi di Meteoblue?

Karl Gutbrod: Le previsioni del modello Meteoblue sono state messe online sul sito internet dell'Università di Basilea dal 2004. Queste pagine sono diventate rapidamente le più consultate della piattaforma universitaria, in quanto gli studenti ed i collaboratori leggevano le informazioni meteo tutti i giorni. Dopo questo successo, creare e commercializzare un servizio specializzato ed indipendente sembrava logico. Alla nostra impresa serviva però un centro di calcolo più potente e flessibile rispetto a quello dell'università. All'inizio lanciato come una spin-off, Meteoblue ha sviluppato la propria infrastruttura nel 2007. Grazie ad investitori privati, abbiamo potuto raccogliere il capitale necessario per acquistare il nostro materiale informatico, sviluppare il sito web e promuovere i nostri prodotti.

Ma perché aver creato un nuovo servizio meteorologico quando in fondo ce ne sono già molti?

Gutbrod: I dati meteorologici mancavano di precisione nell'orario e nel luogo, in particolare per certi settori d'attività come l'agricoltura, l'aviazione, la navigazione o la costruzione. Le offerte esistenti analizzavano le condizioni vicino alle stazioni meteo, come a Ginevra o Berna, ma non proponevano informazioni dettagliate per le regioni meno esplorate. La nostra impresa desiderava costruire una piattaforma internet che informasse gli utenti un po' ovunque ed in ogni momento. Quando ho assunto la direzione di Meteoblue nel 2007 ho capito che i collaboratori erano entusiasti all'idea di lavorare su un tema attuale come quello dell'evoluzione delle condizioni meteorologiche.

Chi consulta il vostro servizio?

Gutbrod: Molti utenti navigano gratuitamente sul nostro sito. Registriamo ormai all'incirca 200'000 visitatori al giorno. Per la maggior parte si tratta di piloti, di agricoltori, di amanti della montagna che ricercano informazioni dettagliate per le loro attività. Un terzo dei clic proviene dalla Svizzera, gli altri da più di cento altri paesi, come la Francia, la Germania, l'Argentina o la Russia. Siamo diventati l'operatore meteo elvetico più consultato nel mondo.

E chi compra le vostre previsioni?

Gutbrod: Vendiamo i nostri servizi ad altri siti specializzati come Agrométéo o buienradar.nl in Olanda. Siamo anche presenti su applicazioni mobili di local.ch e Wetterböcke. Commercializziamo i nostri dati in più di 20 paesi con delle applicazioni che spaziano dalle energie rinnovabili alla gestione della neve. Tutte le settimane troviamo nuovi clienti.

Molte PMI dipendono dalle condizioni meteo?

Gutbrod: Le società nei settori dell'agricoltura, della gestione delle strade, della produzione di energia rinnovabile hanno bisogno di questo tipo d'informazione. I ristoratori ed l'industria della costruzione altrettanto. Sempre più PMI dipendono dalle fluttuazioni meteorologiche.

Chi sono i vostri concorrenti in Svizzera?

Gutbrod: Abbiamo diversi concorrenti in Svizzera ma sono generalmente specializzati nella meteo nel nostro paese. Al contrario, noi forniamo informazioni di grande qualità su tutti gli angoli del mondo. I nostri più grandi concorrenti si trovano quindi al di fuori dalla Svizzera.

Qual è il vostro valore aggiunto?

Gutbrod: Il nostro valore aggiunto sta nell'offrire meteo di precisione. La maggior parte dei nostri concorrenti fornisce buone informazioni in prossimità delle stazioni meteorologiche, come attorno alle grandi città, ma i loro dati in campagna, in montagna o vicino ai laghi sono spesso imprecisi, se non addirittura sbagliati. Anche con 200 stazioni in Svizzera, non saranno mai in grado di coprire i 5000 villaggi e le 400 vette del nostro territorio. Era quindi necessario affinare i calcoli. Da Londra a Sarajevo, Meteoblue è il solo fornitore che propone una modellizzazione a 3 kilometri con degli intervalli orari per le prossime 72 ore, e a 12 km per le prossime 168 ore in tutta Europa.

Quali sono i progetti di Meteoblue?

Gutbrod: Desideriamo proporre entro la fine del 2013 un calcolo globale, ogni 25 kilometri, che misuri la meteo ad ogni ora, al fine di stabilire un livello di precisione unico per questo tipo di servizio. I grandi operatori, come Global Forecasting Service (GFS) o European Centre for Medium-Range Weather (ECMWF) già lo fanno, ma su distanze tra i 25 ed i 50 kilometri e modificando i loro dati soltanto ogni 3 ore. In tal modo saremmo molto più competitivi rispetto a questi giganti della meteo.

Ha dei consigli da dare ai giovani imprenditori?

Gurbrod: Consiglio a tutti gli imprenditori di avere le idee in chiaro a proposito di quanto possono apportare in più, ed essere molto recettivi verso la clientela. Di fronte a mercati sempre più complessi e nei quali è necessario specializzarsi sempre più, bisogna dar prova di tenacia. Talvolta dei clienti classici spariscono, ma bisogna essere ambiziosi ed andare a cercare nuove opportunità in altre nicchie.


Informazione

Biografia

Ritratto di Karl Gutbrod, direttore di Meteoblue.

Dopo aver ottenuto un dottorato in agronomia all’Università di Göttingen in Germania, il dottor Karl Gutbrod ha accumulato 25 anni d’esperienza nel business agricolo, in particolare presso Ciba, Novartis e Syngenta. Ha vissuto in Europa, negli Stati Uniti, in Tailandia ed in Cina prima di tornare in Svizzera ed assumere la direzione di Meteoblue. Dal 2007 è il CEO di questa PMI specializzata nelle previsioni meteorologiche.

Ultima modifica 07.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2013/siamo-operatore-meteo-svizzero-consultato-mondo.html