"Gli incidenti non accadono per caso"

La sicurezza degli impiegati d’ufficio è ancora poco presa in considerazione in Svizzera. Per questo motivo la Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro rafforza il suo sito di prevenzione Box-CFSL.

In Svizzera, il rischio di incidente nel settore terziario è fortemente sottovalutato. Negli uffici, un incidente su tre accade perché una persona inciampa o cade, ad esempio cercando di afferrare dei dossier da uno sgabello di fortuna. Questi incidenti toccano ogni anno il 54% del personale delle imprese del settore terziario, con, di conseguenza, giornate di assenza ed un costo elevato. Per questa ragione la Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL) ha creato uno strumento di prevenzione online, la Box-CFSL, il cui contenuto è appena stato rafforzato. Intervista con il direttore della CFSL, Serge Pürro.

Quali sono gli obiettivi della Box-CFSL?

Serge Pürro: Questo strumento di prevenzione permette di vedere sotto una nuova luce le tematiche della sicurezza sul lavoro e della protezione della salute nel settore terziario, dove le persone lavorano spesso in un ufficio. Una panoramica generale mostra diverse situazioni che possono presentarsi in questo ambiente di lavoro. Personaggi animati trasmettono in maniera ludica i punti sui quali bisogna fare attenzione in ufficio per evitare, per quanto possibile, gli incidenti ed i problemi di salute.

Questo sito è stato lanciato nel settembre 2012. Quali saranno le novità apportate a partire dal mese di ottobre di quest'anno?

Pürro: Due nuovi capitoli propongono delle informazioni e dei consigli pratici riguardanti la riduzione dello stress e l'autogestione, così come la gestione del lavoro per i quadri. Le imprese del settore terziario sono sempre più preoccupate dal tema dello stress. Secondo uno studio della SECO che risale al 2010, questo fenomeno genera costi che si aggirano sui CHF 4,2 miliardi all'anno. Un nuovo capitolo consacrato alla manutenzione degli immobili sarà pure disponibile. Vi si potranno trovare delle informazioni per migliorare la sicurezza delle porte, delle scale, dei pavimenti e delle uscite d'emergenze. Infine, siccome i dolori muscolo-scheletrici sono spesso la causa di assenze dal lavoro, la box-CFSL propone nuove informazioni su ausili ergonomici che permettono di gestire le articolazione della mano (porta polsi per tastiera e mouse) o della nuca (supporti per documenti), ma anche per gli occhi (occhiali da computer).

Quali sono le principali cause d'incidente sul posto di lavoro in Svizzera?

Pürro: Variano a seconda dei settori e dei tipi d'attività. Ciononostante, cadute ed inciampate, così come gli incidenti dovuti all'urto contro oggetti, macchinari o apparecchiature si trovano spesso in cima alle statistiche, in tutti i settori. Nell'industria o nel settore agricolo, il tasso d'incidente è più elevato rispetto al settore dei servizi. Ciononostante, in cifre assolute, un po' meno della metà degli incidenti professionali viene riscontrata nel settore dei servizi. Ogni anno in Svizzera, si contano in totale all'incirca 270'000 incidenti professionali. 20 anni fa questo dato sfiorava i 350'000. Questo rappresenta, grazie alle misure di prevenzione adottate, una flessione considerevole.

A che tipo di conseguenze portano questi incidenti, per gli impiegati e per le imprese?

Pürro: Oltre alle spese mediche, questi incidenti implicano spesso per gli impiegati un'assenza dal lavoro che può arrivare fino alla perdita del posto. Per le imprese, questo genera costi importanti, ore straordinarie per altri impiegati e problemi organizzativi non trascurabili.

Quali sono le persone più toccate, le più vulnerabili?

Pürro: Gli incidenti ed i problemi di salute nelle imprese di servizio possono toccare tutti. Per questo è importante realizzare azioni di sensibilizzazione che tocchino il maggior numero possibile di persone. Certamente, esistono soggetti che concernono più specificamente certi gruppi: i giovani, gli apprendisti, le donne incinte o le persone anziane verso la fine della carriere professionale. La Box-CFSL è concepita in maniera semplice. Certi capitoli concernono principalmente la struttura, altri sono d'interesse generale e si rivolgono a tutti i collaboratori degli uffici.

In termini di costi, cosa rappresentano questi incidenti per l'economica svizzera, e più precisamente per le PMI?

Pürro: I costi annuali degli incidenti professionali degli assicuratori-infortunio ammontano a circa CHF 1,5 miliardi. Se si aggiungono i costi degli incidenti non professionali, questa cifra sale a CHF 4,4 miliardi. In queste cifre, i costi indiretti generati dalle assenze, così come le ore straordinarie degli altri collaboratori nelle imprese non sono prese in conto. Per le PMI, che dispongono spesso di un ventaglio meno perfezionato per organizzare la sicurezza al lavoro e la protezione della salute dei loro impiegati, la prevenzione è quindi particolarmente importante.

Quali comportamenti devono essere adottati per prevenire al meglio questi incidenti?

Pürro: Prima di tutto, la sicurezza sul lavoro e la protezione della salute devono essere una priorità per la struttura di un'impresa. Si tratta non soltanto di un impegno morale, ma anche di una componente economica. Inoltre, bisogna puntare sul comportamento individuale. La sicurezza sul lavoro è anche un affare personale ed individuale, ognuno ne è toccato. Gli incidenti non accadono per caso. Sono spesso causati da mancanza di attenzione, da un cattivo comportamento, da scarsa protezione o semplicemente da mancanza di conoscenze sui rischi. Vale altrettanto per molti problemi di salute e malattie professionali. Al fine di ridurre il tasso degli incidenti e diminuire i problemi di salute legati al lavoro, è necessario promuovere una vera e propria cultura della sicurezza all'interno dell'impresa. È in questa direzione che la CFSL si impegna, con successo, da molti anni.


Informazione

Biografia

Ritratto di Serge Pürro, direttore della CFSL.

Serge Pürro ha studiato chimica a Friburgo e a Zurigo. Ha poi lavorato tra il 1989 ed il 1996 come specialista della sicurezza presso la Suva ed in seguito, a partire dal 1996, presso la segreteria della CFSL. Dal 2006 è il segretario principale presso la Commissione federale di cooperazione per la sicurezza sul lavoro CFSL, a Lucerna.

Ultima modifica 07.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2013/gli-incidenti-non-accadono-per-caso.html