"Tentiamo di mantenere una grande stabilità all’interno dell’impresa"

Specializzata nei programmi professionali di gestione, Abacus Resaerch ha iniziato una fase di espansione in Germania. Malgrado la crisi del franco forte, la società sangallese è riuscita a mantenere una crescita stabile. Incontro con Thomas Köberl, cofondatore e membro della direzione.

Fondata nel 1985 da tre giovani diplomati dell'Università di San Gallo, l'impresa Abacus Research è diventata uno dei principali fornitori di programmi di gestione d'impresa in Svizzera. Con sede a Wittenbach, conta oggi 233 collaboratori ed oltre 36'000 clienti, principalmente delle PMI. Dalla creazione della succursale di Monaco creata nel 2009, Abacus Research intende estendere ormai la propria clientela alla Germania.

Quali tipi di soluzione propone la vostra impresa?

Thomas Köberl: Mettiamo a punto e forniamo dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning), ovvero dei programmi di gestione e di pianificazione d'impresa. All'inizio della nostra attività si trattava soprattutto di soluzioni di compatibilità. Ma i nostri prodotti sono evoluti fortemente e permettono oggi di gestire i dati, la fatturazione, le agende ed anche le risorse umane nel modo più efficace possibile.

Quali canali di distribuzione utilizzate?

Köberl: Non lavoriamo direttamente con le imprese che utilizzano i nostri prodotti. Passiamo attraverso rivenditori come PricewaterhouseCoopers e BDO, per citare solo due esempi noti. Alcuni di questi rivenditori ci accompagnano e si fidano di noi dagli inizi dell'impresa o quasi. Forse questa è una delle chiavi del nostro successo. Come dimostrato da uno studio effettuato nel 2011 dall'Alta scuola specializzata del Nord ovest della Svizzera, siamo al primo posto sul mercato delle PMI in Svizzera.

In quali altri paesi siete presenti?

Köberl: Dal 2009 possediamo una succursale a Monaco. Al momento ci stiamo espandendo sul mercato tedesco.

Quali adattamenti sono stati necessari per abbordare questo mercato?

Köberl: Abbiamo sviluppato delle ottime relazioni con delle persone rinomate del settore dell'informatica in Germana, cosa che ci ha permesso di focalizzare al meglio sui bisogni delle PMI di questo paese. Non vi offriamo esattamente gli stessi servizi che offriamo in Svizzera. Abbiamo deciso, in un primo tempo, di limitare la nostra offerta a delle imprese che devono gestire dei progetti - gli studi di architettura o le società d'ingegneria, ad esempio. In seguito, abbiamo apportato qualche modifica necessaria ai nostri prodotti affinché si adattino alle specificità del mercato tedesco. Il Centre for Enterprise Research dell'Università di Potsdam ha eletto il nostro programma "Sistema ERP dell'anno 2010 per le PMI".

Come avete gestito l'impatto del franco forte sulla vostra attività?

Köberl: La maggior parte dei nostri costi di produzione è legata ai salari. Non possiamo semplicemente licenziare i nostri programmatori se le cose vanno male. Abbiamo una strategia a lungo termine, che consiste nello svilupparci a poco a poco, evitando di assumere in una sola volta 50 persone, ad esempio. Questa crescita "naturale" ci permette di incassare bene i momenti di crisi. Abbiamo sempre tenuto a mantenere una grande stabilità all'interno dell'impresa. È questa infatti la ragione per cui l'equipe della direzione non è cambiata da 25 anni a questa parte. Altro fattore benefico: i nostri prodotti hanno il vantaggio di permettere alle PMI di realizzare dei risparmi sostanziali grazie ad una miglior gestione del loro commercio. Sarà sempre redditizio investire nei sistemi ERP, malgrado le variazioni dei prezzi.

A quale tipo di concorrenza dovete far fronte?

Köberl: La concorrenza si compone di imprese specializzate nell'edizione di programmi di gestione, come Winbiz o Sage, ma anche di multinazionali come Microsoft o SAP, che offrono anch'esse prodotti simili ai nostri. Paragonati a queste ultime, Abacus Research è una piccola struttura. La nostra grandezza ridotta non ci ha però impedito di imporci sul mercato svizzero. In Germania il compito è più arduo e stiamo lavorando moltissimo per migliorarvi la nostra posizione.

Qual è la più grande difficoltà che avete dovuto affrontare in questi anni?

Köberl: Da qualche tempo è diventato complicato trovare nuovi informatici. Malgrado tutte le Alte scuole e le Università di qualità in Svizzera, dobbiamo fronteggiare un manco di programmatori. Una soluzione per noi è di assumere una parte dei nostri effettivi in Germania.


Informazione

Biografia

Ritratto di Thomas Köberl, cofondatore e membro della direzione di Abacus Resaerch, attiva nell'ambito dei programmi professionali di gestione.

Thomas Köberl, 55 anni, fa parte dell’equipe della direzione di Abacus Research, dove occupa il posto di responsabile marketing. Ha fondato l’impresa nel 1985 al fianco di due vecchi compagni di studi, due anni dopo aver ottenuto un diploma in marketing presso l’Università di San Gallo. Poco dopo, l’equipe ha potuto contare su un partner supplementare, che ha fornito loro il capitale necessario per concretizzare il loro progetto d’impresa. 

Ultima modifica 04.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2012/tentiamo-mantenere-grande-stabilita-interno-impresa.html