"Si deve investire nell’innovazione per preparare il futuro di un’impresa"

Specializzata in alternative biologiche alla lotta contro le malattie ed i parassiti dell’agricoltura, la società Andermatt Biocontrol non cessa di innovare dalla sua creazione nel 1988. Intervista con il direttore generale Daniel Zingg.

Andermatt Biocontrol è stata creata nel 1988 da Martin Andermatt, subito dopo l'omologazione di Madex, un insetticida biologico a base di un virus della Granulosa contro la carpocapsa, il verme della mela. Oltre 20 anni dopo il suo lancio, l'impresa conta 55 impiegati e propone diversi prodotti biologici per l'agricoltura, dei funghicidi ed insetticidi alle soluzioni contro le limacce, passando dai fertilizzanti. Dopo aver creato diverse imprese sorelle per guadagnare in efficacia, Andermatt Biocontrol acquisisce nel 2010 Topcat, una società specializzata nella lotta contro i roditori. Lo stesso anno, viene lanciata una filiale sudafricana. E nel 2011 le società sono riunite sotto il nome di Andermatt Holding. Daniel Zingg ha accesso al posto di direttore generale nel 2009.

Qual è la situazione attuale di Andermatt Biocontrol sul mercato?

Daniel Zingg: Lavoriamo sia sul mercato svizzero che all'estero. In Svizzera proponiamo una gamma completa di prodotti per la lotta biologica, che è utilizzata sia in produzione biologica che in produzione integrata (altro tipo di produzione agricola, ndlr). L'utilizzo dei nostri prodotti nella produzione integrata è favorito dalla tendenza a ridurre i residui sui raccolti e ad evitare le resistenze. Inoltre, i prodotti biologici sono compatibili con l'utilizzo di insetti ausiliari. Ad esempio, molti agricoltori che coltivano pomodori in serra utilizzano dei bombi per l'impollinazione. Ma per non uccidere tali bombi, devono far ricorso a mezzi non nocivi per questi insetti, ad esempio degli ausiliari come degli acari predatori, parassiti, ecc. Questi ausiliari non lasciano residui. In questo settore, abbiamo notato un forte aumento della domanda negli ultimi anni.

Avete adottato una strategia differente all'estero?

Zingg: In Svizzera distribuiamo circa 150 prodotti per la lotta contro i parassiti e le malattie. Selezioniamo questa gamma di prodotti nel mondo. Tuttavia, all'estero, commercializziamo principalmente le nostre soluzioni fabbricate in Svizzera. Si tratta in totale di una ventina di prodotti diversi. Nel mondo intero, l'utilizzo di prodotti chimici sta diventando sempre più limitato. Le direttive sono più severe che in passato, e questo valorizza le soluzioni naturali come le nostre.

Come gestite il teso contesto economico attuale?

Zingg: Il nostro settore è meno toccato dal rallentamento congiunturale, in quanto all'inizio della catena: tutti devono nutrirsi. Tuttavia, risentiamo chiaramente delle concorrenza. Nell'agrochimica ad esempio, noi abbiamo una gamma speciale di virus contro i lepidotteri (bruchi e farfalle, ndrl). Questa è particolarmente sensibile ai prodotti simili lanciati da società agrochimiche.

Appunto, chi sono i vostri principali concorrenti?

Zingg: Esistono diversi produttori di virus nel mondo. La ditta Arista, che produce in Francia,  propone un prodotto simile al nostro prodotto di punta, il Madex, un insetticida biologico a base di virus contro le larve di carpocapsa, che attaccano le mele. Siamo quindi in concorrenza con loro su tutti i mercati. Per quanto concerne i prodotti chimici contro la carpocapsa, Dupont fa ad esempio parte dei concorrenti.

In che modo vi differenziate?

Zingg: Il nostro approccio consiste nel dare buone istruzioni per l'uso. Forniamo numerosi consigli tecnici per scegliere un utilizzo adeguato. Spesso i nostri concorrenti semplificano troppo le istruzioni. Non si tratta soltanto di un parassita e di un prodotto. Si tratta di un parassita ed il suo contesto di sviluppo su una pianta, così come del clima locale, sull'arco di diversi anni. È necessario seguire una vera e propria strategia. I produttori che seguono i nostri consigli raggiungono risultati migliori.

Quali canali di distribuzione utilizzate?

Zingg: All'estero, vendiamo attraverso distributori. Si tratta spesso di imprese simili alla nostra, o talvolta di società che commercializzano prodotti chimici e che vogliono completare la loro offerta con le nostre soluzioni biologiche. In Svizzera utilizziamo molto la vendita diretta, ed una piccola parte attraverso rivenditori come Franco o Landi. Siccome si tratta spesso di prodotti deperibili, è importante avere un contatto diretto per fornire una qualità irreprensibile e raccomandazioni precise al cliente.

Nel 2011 avete ricevuto il premio dell'innovazione della Svizzera centrale per il vostro prodotto Madex Plus. Qual è la sua particolarità?

Zingg: All'epoca, dei ricercatori hanno mostrato una resistenza della carpocapsa verso i virus utilizzati fino ad allora in agricoltura. Eravamo i primi a trovare una soluzione in tempo record attraverso la selezione di un nuovo isolato di virus (Madex Plus) efficace contro queste carpocapse resistenti. Oggi, con Madex Plus ed altre selezioni di virus, occupiamo la metà del mercato mondiale. Le nostre vendite sono in costante progresso.

La vostra impresa ha sede a Grossdietwil (LU), in una regione poco frequentata dall'industria. Risulta un problema?

Zingg: Per la produzione e per il reclutamento degli impiegati questo luogo è perfettamente adatto. Fino ad ora è stato facile trovare specialisti come i tecnici, i biologi o gli agronomi. Il nostro mestiere è attrattivo e le persone si spostano volentieri.

Quale consiglio darebbe ad un giovane imprenditore?

Zingg: Gli consiglierei di investire nell'innovazione per preparare il futuro della sua impresa. In Svizzera, dato l'elevato livello dei costi, è indispensabile far leva sull'innovazione. L'investimento vale la pena, anche se non si trova sempre riscontro nell'immediato.


Informazione

Biografia

Ritratto di Daniel Zingg, direttore generale della società Andermatt Biocontrol, specializzata in alternative biologiche alla lotta contro le malattie ed i parassiti dell’agricoltura.

Laureato in agronomia al Politecnico di Zurigo, Daniel Zingg ha iniziato presso Andermatt Biocontrol nel 1996, come responsabile di diversi prodotti per la Svizzera. Dopo due anni diventa responsabile del marketing svizzero, e nel 2002 responsabile del marketing internazionale. Nel 2009 assume il posto di direttore generale. 

Ultima modifica 04.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2012/man-muss-innovation-investieren-zukunft-unternehmens-vorzubereiten.html