"Il coach guida l’imprenditore nelle sue decisioni"

La società Abos-Conworks mette in contatto le PMI con dei coach indipendenti, a loro volta imprenditori di grande esperienza. Albert Hilber, membro della direzione e coach, spiega i vantaggi di questo sistema rispetto ad un servizio di consulenza convenzionale.

Mettere in contatto gli imprenditori per stimolare l'aiuto reciproco: è l'idea di Abos-Conworks, una società creata nel 2003 in Germania e presente in Svizzera dal 2007. I suoi servizi si fondano sul principio seguente: di fronte a grossi problemi legati all'azienda, un imprenditore di PMI può fare ricorso ad Abos-Conworks. Verrà in seguito contattato da un coach di grande esperienza facente parte di questa rete di esperti. Collaborando con l'imprenditore, il coach può quindi lavorare su delle soluzioni ed, a seconda del caso, sviluppare un partenariato di lunga durata con il suo cliente. In Svizzera, Abos-Conworks conta attualmente dieci esperti che lavorano con delle PMI di settori come l'industria, l'informatica e le telecomunicazioni, i laboratori medici, la ristorazione ed il ramo alberghiero, l'elettronica, le risorse umane ed anche il commercio.

In cosa consistono i servizi di Abos-Conworks?

Albert Hilber: Per un'impresa che cerca un aiuto esterno, aver accesso ad una rete di imprenditori di esperienza può rappresentare un'opportunità unica. È proprio questa l'idea di Abos-Conworks: offrire alle PMI la possibilità di poter approfittare dell'esperienza e delle competenze di diversi esperti in Svizzera. La nostra rete ci permette di sostenere le PMI in diversi settori quali l'organizzazione, le risorse umane, la finanza, la vendita o anche il marketing.

Gli esperti lavorano in maniera indipendente?

Hilber: Gli esperti lavorano con i loro clienti in maniera indipendente ma possono far ricorso alle conoscenze degli altri partner di Abos-Conworks. Si potrebbe paragonare il nostro funzionamento agli uffici giuridici che riuniscono diversi giuristi: ognuno è specializzato in un settore specifico, ma insieme possono trattare casi complessi che richiedono qualifiche diverse. Ad esempio, se devo fare da coach ad un'azienda che ha anche problemi di risorse umane, posso contattare il nostro specialista in materia. Ogni partner di Abos-Conworks è anche imprenditore.

Come si svolge concretamente il coaching?

Hilber: La prima tappa consiste in un colloquio individuale con l'imprenditore, al fine di valutare la sua impresa. Questo prepara la strada per una successiva analisi più approfondita del problema. Nella fase seguente, definiamo in collaborazione con l'impresa le azioni necessarie per correggere la situazione. Ad esempio, uno dei miei clienti aveva acquisito diverse piccole imprese sull'arco di diversi anni. Si è trovato confrontato con una moltitudine di diversi piattaforme informatiche che non erano compatibili tra loro, e quindi difficili da gestire. L'ho così aiutato a trasformarle in un'unica struttura, in modo che le diverse società potessero lavorare nella stessa maniera.

Di quanti coach dispone Abos-Conworks?

Hilber: Proponiamo i servizi di dieci coach in Svizzera, ma ne stiamo cercando di nuovi. Lo scopo sarebbe di raggiungere 25 partner. Al momento ci concentriamo principalmente sulla Svizzera tedesca. Ma alcuni dei nostri esperti parlano molto bene il francese, l'italiano e l'inglese.

Quali sono le qualità richieste per diventare un partner?

Hilber: È necessaria una grande esperienza professionale - in generale una decina o una quindicina di anni all'interno della direzione - che si siano ottenuti risultati positivi e che si possegga il talento necessario per comunicare in modo professionale e costruttivo con i clienti.

Quali sono le differenze tra il coaching ed un servizio di consulenza convenzionale?

Hilber: Il coach fa ricorso a conoscenze concrete che provengono dalla pratica. Il coaching è un servizio di lunga durata, che può estendersi su diversi anni. Il nostro lavoro consiste nel guidare l'imprenditore nelle sue decisioni, al fine di renderle il più possibile efficaci. Lavora fianco a fianco con l'imprenditore per trovare soluzioni. Il consulente pone domande, analizza il problema per conto suo e poi sottopone la soluzione. Si tratta di una maniera piuttosto direttiva. I consulenti tradizionali dispongono da una settimana a un mese per analizzare i problemi e in seguito lasciano all'impresa l'applicazione delle soluzioni. Nel contesto economico attuale, è importante che l'imprenditore abbia la possibilità di parlare dei suoi problemi professionali con una una persona che collaborando con lui tenti di trovare un percorso appropriato e di applicarlo.

Quanto costano alle imprese i vostri servizi?

Hilber: La prima analisi, che dura all'incirca quattro ore, è gratuita. Dopo questa sessione il cliente si fa una prima idea dei fattori da correggere per migliorare la sua impresa. Calcoliamo in seguito delle mezze giornate di lavoro di esperti, che costano 650 franchi. Proponiamo anche dei servizi speciali come l'aiuto alle start-up, il management di progetti, ed anche piani di successione. Possediamo inoltre una grande padronanza a livello delle assicurazioni, dell'informatica e dei social media. Gli esperti fatturano i loro servizi di coaching direttamente alle imprese, sui quali Abos-Conworks non percepisce commissioni. La nostra società ne percepisce soltanto nel caso di attività come analisi marketing, servizi nell'ambito di progetti, di ristrutturazioni di aziende o di piani di successione.

Quale consiglio darebbe ad un giovane imprenditore?

Hilber: Non si deve soltanto amare e conoscere il proprio prodotto, ma anche il mercato ed i propri clienti. Un imprenditore deve imparare a delegare e a farsi aiutare. Un buon prodotto non si vende da solo. L'unica cosa che conta, sono i risultati.


Informazione

Biografia

Ritratto di Albert Hilber, membro di direzione della società Abos-Conworks che mette in contatto le PMI con dei coach indipendenti.

Esperto in informatica e gestione di progetti, Albert Hilber possiede un diploma di ingegnere ed altri certificati di gestione del Malik Management Zentrum di San gallo e dell’IMD di Losanna (programma di gestione internazionale avanzato). Dopo 25 anni passati tra diverse posizioni per un’impresa americana specializzata nell’informatica, ha lavorato come direttore di programma IT per la coppa del mondo della FIFA. Ha poi realizzato dei mandati per quest’ultima, così come per altre imprese svizzere e tedesche.

Ultima modifica 04.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2012/il-coach-guida-imprenditore-nelle-sue-decisioni.html