"Crowdfunding offre agli imprenditori molti vantaggi"

La prima piattaforma svizzera di finanziamento collettivo, C-crowd.com, è stata lanciata nel 2011. Il suo fondatore, Philipp Steinberger, spiega il funzionamento di questo nuovo metodo di ricerca di fondi.

A volte basta leggere il giornale per trovare un'idea per un'azienda. Philipp Steinberg, 42 anni, trae ispirazione per la sua da un articolo del sito Sellaband.com, che permette agli internauti di sostenere finanziariamente un progetto musicale e, in caso di successo, di ricevere una parte dei guadagni. "Ho subito riflettuto sul modo in cui questo modello potesse essere esteso ai progetti d'impresa", rammenta Philipp Steinberger. In quanto consulente specializzato nella raccolta di fondi, il lucernese sa fino a che punto la ricerca di investitori si possa rivelare difficile ed inefficace. Vuole quindi creare una piattaforma che possa facilitarne il funzionamento. Alla fine del 2010, l'imprenditore si associa a Marc Bernegger, fondatore di molti siti web di successo fra cui Usgang.ch, e a Olivier Rappold, un avvocato. Raggiunta in seguito dall'investitore su internet Martin Saidler, la squadra lancia C-crowd.com nell'aprile 2011.

In cosa consiste il principio del "crowdfunding"?

Philipp Steinberger: Questa espressione designa un nuovo metodo di ricerca di finanziamento. Si tratta di utilizzare internet ed i social network per far conoscere un progetto ed attrarre l'attenzione di un gran numero di investitori e di donatori. Da qui proviene il termine "crowd", che in inglese significa "folla". Le prime piattaforme di crowdfunding erano inizialmente destinate a progetti a scopo non lucrativo, nel settore artistico o caritatevole. Ma il concetto si è rapidamente esteso al finanziamento di progetti commerciali e d'impresa. Il capitale richiesto può quindi essere trovato tramite diversi piccoli investitori privati. L'imprenditore non deve più necessariamente passare attraverso banche, business angels o grandi fortune, di accesso ben più difficoltoso ed esigenti sulle condizioni di investimento. Il crowdfunding presenta quindi numerosi vantaggi per gli imprenditori.

Esiste un tipo di progetto che si presta meglio di un altro al crowdfunding?

Steinberger: Le imprese in contatto diretto con i consumatori (Business to Consumer) si prestano particolarmente bene. Il crowdfunding permette di moltiplicare il numero di investitori ed anche di aumentare fortemente la propria visibilità. Ogni investitore rappresenta un potenziale cliente ed un ottimo ambasciatore dell'impresa in seno alla sua rete di conoscenze. Il crowdfunding non conviene se il modello d'affari è piuttosto complicato da capire, in quanto gli investitori non sono generalmente dei professionisti. Ad esempio, una start-up di biotecnologia che non guadagnerà denaro prima di cinque anni dovrebbe optare a priori per un'altra forma di finanziamento.

Come funziona la vostra piattaforma C-crowd.com?

Steinberger: Mette in contatto gli imprenditori e gli investitori. Concretamente, C-crowd.com pubblica i profili di una selezione di progetti, i documenti di presentazione e le condizioni d'investimento. Sono tutti presentati in maniera simile, breve ed efficace. Accettiamo progetti di società anonime, progetti commerciali senza struttura giuridica e progetti caritatevoli. Per le società anonime, l'ammontare è raccolto sotto forma di azioni. La loro somma, ovvero l'incremento del capitale dell'impresa, deve superare CHF 50'000. Per gli altri progetti commerciali, gli imprenditori devono fornire una prestazione in cambio dell'investimento. Non si tratta di un contributo a fondo perso. In ogni caso, l'ammontare minimo del dono o dell'investimento è fissato dal responsabile del progetto.

Partecipate attivamente alla promozione dei progetti?

Steinberger: Informiamo tutti gli utenti registrati sulla nostra piattaforma dei nuovi progetti. Incoraggiamo gli imprenditori ad utilizzare dei video di presentazione sul loro profilo. Oltre al sito, facciamo conoscere i progetti sui social network ed organizziamo degli eventi di incontro. Ma è cruciale che un imprenditore non cessi mai di promuovere l'opportunità di investire nel proprio ambito. Resterà sempre il miglior ambasciatore delle proprie idee.

Come selezionare i progetti di finanziamento di una società anonima?

Steinberger: In un primo tempo, i membri del consiglio d'amministrazione di C-crowd.com valutano il potenziale della squadra - un fattore cruciale - e studiano dettagliatamente i documenti ricevuti. I candidati devono fornire un prospetto di emissione, un questionario, un business plan o una presentazione agli investitori, ed un executive summary. Se il progetto sembra promettente, organizziamo un colloquio con gli imprenditori. In seguito gli amministratori votano. La selezione del progetto richiede l'unanimità dei pareri.

Come guadagna la piattaforma C-crowd?

Steinberger: Non preleviamo alcuna spesa prima che il progetto non riceva il suo finanziamento. Una commissione del 10% viene trattenuta sulla somma raccolta per le società anonime e del 5% per gli altri progetti commerciali. Nel caso di un'azione caritatevole, chiediamo una tassa fissa di CHF 299.

Quali tipi di progetto siete riusciti a finanziare finora?

Steinberger: Suitart, una giovane impresa specializzata nella confezione di abiti su misura, ha raccolto CHF 549'000 tra 24 investitori, con un contributo minimo fissato a CHF 1'432. Design Thinking Startup, una società derivante dall'Università di San Gallo, ha raccolto CHF 108'000 tra 56 persone. L'investimento minimo ammontava a CHF 500.

Quale consiglio darebbe ad un giovane imprenditore in cerca di finanziamenti?

Steinberger: Gli direi di preparare dei documenti di presentazione di qualità esemplare, con informazioni chiare e concrete. I business plan permettono sempre di rendersi conto di quanto un'impresa sia fattibile. Leggendoli, gli investitori possono rapidamente giudicare fino a che punto l'imprenditore vi ha riflettuto, anche se gli obiettivi non sono mai molto realistici. Inoltre, consiglio agli imprenditori di non smettere mai di rimettere in questione la propria idea di impresa.

Un consiglio agli investitori interessati al cowdfunding?

Steinberger: Analizzare bene la squadra ed il business plan e rendersi conto che una start-up rappresenta un investimento a lungo termine con un rischio elevato di perdere il proprio denaro. Ma una volta investito, si deve essere contenti, supportare l'imprenditore e sviluppare una relazione con lui e con la sua impresa. Questo investimento non deve soltanto generare un guadagno finanziario, ma anche un rendimento emotivo.


Informazione

Biografia

Ritratto di  Philipp Steinberger, findatore di C-crowd.com, prima piattaforma svizzera di finanziamento collettivo.

Philipp Steinberger, 42 anni, è cofondatore e direttore della piattaforma C-crowd.com. Lavora anche come consulente indipendente, specializzato nella ricerca di finanziamento d’impresa e nello sviluppo internazionale. Ha pure co-fondato l’associazione Asia2europe, che mira a sostenere investimenti asiatici in Europa.

Fino al 2003, lo lucernese ha occupato diverse posizioni in seno alle banche UBS, Julius Bär e Vontobel. In possesso di un MBA della Business School Lausanne, Philipp Steinberger è sposato e padre di un bambino.

Ultima modifica 04.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2012/crowdfunding-offre-agli-imprenditori-molti-vantaggi.html