"Un aumento dei nostri prezzi è fuori questione"

Specializzata nello sviluppo di applicazioni mobili professionali, l’impresa Coresystems realizza la maggior parte della sua cifra d’affari al di fuori dalla Svizzera. Per mettersi al riparo dal franco forte, il suo CEO, Manuel Grenacher, lavora con degli informatici nell’Unione europea.

Manuel Grenacher è ancora studente quando lancia Coresystems, nel 2002. Il suo scopo: sviluppare degli strumenti informatici per permettere alle imprese di gestire l'amministrazione online, direttamente tramite un tablet o uno smartphone.

Qual è la specificità dei vostri prodotti nel mondo delle nuove tecnologie?

Manuel Grenacher: Creiamo delle applicazioni mobili non destinate ai privati ma unicamente alle imprese. Lavoriamo innanzitutto con delle PMI. Al di fuori dalla Svizzera, le nostre imprese clienti possono raggiungere fino a 500 impiegati. Si possono paragonare le nostre applicazioni al famoso servizio Dropbox o a iCloud della Apple. Smaterializzano i dati delle società per renderli accessibili online attraverso tablet e telefoni cellulari. In tal modo, i server fissi ed i libri contabili diventano obsoleti.

Quali sono i vostri principali mercati?

Grenacher: Tra il 70% e l'80% dei nostri prodotti sono destinati all'esportazione. I nostri mercati principali sono la Germania, l'Olanda, il Benelux ed anche la Francia. Possediamo degli uffici all'estero, in particolare in Romania, negli Stati Uniti ed in Cina. Ci stiamo sviluppando rapidamente.

In quale misura risentite della forza del franco?

Grenacher: Ne risentiamo come tutti. Bisogna riconoscere che la nostra società è veramente giovane: registriamo ancora una crescita del 50% all'anno. Ma per compensare la forza del franco dobbiamo lavorare più duramente ed aumentare questa crescita tra il 20% ed il 30%.

Quali soluzioni avete adottato per riuscirci?

Grenacher: In quanto impresa svizzera d'esportazione, i nostri prodotti e servizi sono già costosi sulla scala europea. Un ulteriore aumento dei prezzi è fuori questione. Per limitare le nostre spese ci siamo sviluppati molto nella zona euro, in particolare in Romania ed in Germania. Vi realizziamo lo stesso lavoro per un prezzo ridotto e questo ci permette di trovare un buon equilibrio tra i costi ed i guadagni. Ma questo modello richiede una grande organizzazione.

Cosa fareste se la situazione economica si aggravasse in Svizzera?

Grenacher: Saremmo obbligati a delocalizzare ulteriormente le nostre attività verso la zona euro. Le nostre infrastrutture sono molto leggere e ci bastano un computer ed un ufficio per lavorare. Alcuni dei nostri impiegati lavorano direttamente da casa loro, come in Polonia. Lo spazio Schengen si è rivelato una grande opportunità per noi, in quanto ci permette di dare lavoro a delle persone in tutta l'Europa senza tante scartoffie amministrative.

Prevedete la soppressione di posti in Svizzera o addirittura di lasciare il paese?

Grenacher: No, e in ogni caso non a causa del franco forte. Tuttavia, se un impiegato rumeno lavora meglio di uno svizzero e per un quarto del compenso, sceglierei di mantenere il primo e non il secondo. Ma si deve essere prudent... In Svizzera, possiamo contare su un'equipe fedele che comincia ad avere una certa esperienza, e questo è altrettanto importante. Inoltre, la qualità della vita e la stabilità economica e politica della Svizzera ne fanno un luogo ideale dove vivere e lavorare. È pure un paese dinamico in materia di tecnologia. Traiamo vantaggio dall'arrivo di esperti nel nostro settore.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Grenacher: Intendiamo crescere del 35% all'anno, come minimo. Credo che tuttavia sia fattibile. Le tecnologie legate a Cloud sono ancora giovani ed in pieno sviluppo. Tutti le utilizzano nella vita privata attraverso la posta elettronica o dei servizi come Dropbox. Sono convinto che entro il 2016 tutte le imprese cominceranno a smaterializzare i loro dati.

Non temete delle reticenze legate alla sicurezza dei dati?

Grenacher: Talvolta la questione affiora ma si profila un cambiamento culturale. Tutti possiedono già un profilo Facebook ad esempio. Si può paragonare questa evoluzione a quella del passaggio dal denaro contante alle carte di credito. Oggi tutti possiedono una carta di credito e non si preoccupano più di perdere il denaro a causa sua. Spero che trarremo vantaggio da questo cambiamento nei prossimi anni.


Informazione

Biografia

Ritratto di Manuel Grenacher, CEO dell’impresa Coresystems, specializzata nello sviluppo di applicazioni mobili professionali.

Manuel Grenacher, 31 anni e originario di Leibstadt (AG), ha studiato informatica alla Fachhochschule Nordwestschweiz à Windisch (AG). Nel 2002 fonda Coresystems con tre compagni di studi, prima ancora di aver concluso il suo percorso formativo. Il successo è alle porte e nel 2006 la start-up adotta uno status di società anonima. 

Ultima modifica 04.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/interviste/2012/aumento-dei-nostri-prezzi-fuori-questione.html