Portale PMI

Inizio selezione lingua

Inizio area contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Sviluppo folgorante degli scambi con l’India


(16.11.2011) Gli scambi commerciali tra la Svizzera e l'India sono esplosi nel corso degli ultimi 20 anni. Tra il 1990 ed il 2010, il volume delle esportazioni verso questo paese si è quasi moltiplicato per sette, da CHF 378 milioni a CHF 2,5 miliardi, secondo l'Amministrazione federale delle dogane (AFD). Con una crescita del 18% osservata durante i primi 9 mesi dell'anno, nel 2011 dovrebbe venir superata per la prima volta la soglia dei CHF 3 miliardi.

I tre settori della chimica (CHF 831 milioni), delle macchine e dell'elettronica (CHF 750 milioni) e degli strumenti di precisione, orologeria e gioielleria (CHF 735 milioni) hanno rappresentato oltre il 90% delle esportazioni a destinazione dell'India nel 2010.

Le importazioni provenienti dall'India sono invece quadruplicate tra il 1990 ed il 2010, da CHF 251 milioni a CHF 901 milioni. I prodotti chimici (CHF 403 milioni), i tessili, abbigliamento e calzature (CHF 203 milioni) e le derrate alimentari, bevande e tabacco (CHF 67 milioni) costituiscono le merci più importate nel 2010.

Dal 1990, la bilancia commerciale con l'India ha sistematicamente mostrato un saldo positivo. Fino al 2003, il surplus oscillava tra CHF 44 milioni e CHF 334 milioni. In seguito, non ha mai smesso di aumentare ed ha raggiunto CHF 1,6 miliardi nel 2010.

Malgrado il rapido incremento degli scambi tra la Svizzera e l'India, questo paese è soltanto in 16° posizione tra gli esportatori elvetici. A titolo comparativo, le esportazioni verso la Germania, principale partner commerciale della Svizzera, hanno raggiunto CHF 37,8 miliardi nel 2010. In Asia, la Cina (CHF 7 miliardi) ed il Giappone (CHF 6,4 miliardi) occupano le posizioni alte.

Ritorna alla rubrica 2011

Ultimo aggiornamento: 16.11.2011

Fine area contenuto


Newsletter

Quali sono i temi importanti per le PMI?
Ordina la nostra Newsletter!



Portale PMI
Contatto | Basi legali