Inizio area contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



I prezzi alla produzione ed all’importazione continuano a diminuire


(28.09.2011) Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST), l'indice dei pezzi alla produzione ed all'importazione in Svizzera è diminuito dell'1,2% nell'agosto 2011, rispetto al mese precedente. L'indice ha raggiunto 98,5 punti (base dicembre 2010=100). Rispetto all'agosto 2010, i prezzi sono diminuiti dell'1,9%.

Questa diminuzione è più marcata rispetto a quelle già osservate durante i mesi tra maggio e luglio. È imputabile, innanzitutto, al rallentamento dell'economia mondiale ed alla forza del franco svizzero, spiega l'UST.

In particolare, l'indice dei prezzi alla produzione, che traduce l'evoluzione dei prezzi dei beni fabbricati in Svizzera, è diminuito dello 0,8% in agosto rispetto al mese precedente. In un anno è calato dell'1,8%. I prodotti petroliferi, il gas, i prodotti in carta, i prodotti chimici, farmaceutici ed in plastica, nonché i prodotti in metallo, hanno mostrato una diminuzione dei prezzi. Al contrario, i prodotti agricoli e gli oli essenziali sono rincarati.

La maggior parte dei settori passati in rassegna dall'UST al mese di agosto ha fatto registrare delle diminuzioni dei prezzi più elevate sul mercato d'esportazione piuttosto che su quello interno.

L'indice dei prezzi all'importazione è regredito del 2% in agosto rispetto al mese precedente, e del 2,2% rispetto al mese di agosto 2010. I prezzi sono diminuiti in particolare per i cereali, il caffè verde, la carne, i prodotti in legno, gli stampati, il vetro ed il materiale elettrico e per cablaggio. I prezzi degli ortaggi sono invece aumentati.

Ritorna alla rubrica 2011

Ultimo aggiornamento: 28.09.2011

Fine area contenuto


Newsletter

Quali sono i temi importanti per le PMI?
Ordina la nostra Newsletter!