Portale PMI

Inizio selezione lingua

Inizio area contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Fallimenti aziendali in aumento nel mese di maggio


(06.07.2011) In Svizzera ci sono state 1026 dichiarazioni di fallimento di aziende e di privati nel maggio del 2011, ossia un aumento del 18,1% rispetto al mese di maggio del 2010. L'agenzia delle informazioni economiche Creditreform si aspetta di raggiungere per la fine dell'anno un livello record di fallimenti.

In particolare, il numero di fallimenti dovuti ad insolvenza è aumentato del 15%. Quanto al numero di fallimenti in base all'articolo 731b del Codice delle obbligazioni, si registra un aumento del 45%. In tutto, sono state colpite 571 società. Il numero di fallimenti di privati invece ha conosciuto una crescita del 12,1%, elevandosi a 455 casi.

Creditreform sottolinea che i rischi di bancarotta sono particolarmente importanti per le nuove aziende. Nel 2010, il 50% delle società colpite aveva meno di cinque anni di vita. Il proprietario e il settore di attività rappresentano altri due fattori determinanti.

In maggio, le nuove iscrizioni al registro di commercio hanno fatto un balzo di più del 20%, su scala annuale, arrivando a 3342. Secondo Creditreform, la crescita ininterrotta di nuove iscrizioni continuerà nel 2011. Più di 40 000 società potrebbero nascere quest'anno, rappresentando così un ritmo medio quotidiano di 160 iscrizioni. Nel 2006, questa cifra si limitava ancora a 137 casi.

A livello regionale, il Cantone Ticino e la Svizzera occidentale, in particolare il Canton Vaud, conoscono una forte crescita di casi d'insolvenza. La Svizzera occidentale, la Svizzera orientale e il Canton Zurigo registrano gli aumenti più importanti del numero di nuove iscrizioni. Infine, il Cantone Berna conosce un aumento record delle radiazioni di più del 37% rispetto al 23% a livello nazionale.

Ritorna alla rubrica 2011

Ultimo aggiornamento: 06.07.2011

Fine area contenuto


Newsletter

Quali sono i temi importanti per le PMI?
Ordina la nostra Newsletter!



Portale PMI
Contatto | Basi legali