Portale PMI

Inizio selezione lingua

Inizio area contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Le esportazioni delle PMI svizzere traggono vantaggio dal miglioramento congiunturale


(21.07.10) Le esportazioni delle piccole e medie imprese svizzere continuano a beneficiare del miglioramento congiunturale mondiale. Secondo un sondaggio realizzato presso 200 PMI da Credit Suisse e dall'Ufficio federale di espansione commerciale (Osec), si assisterebbe ad una normalizzazione della domanda estera di prodotti svizzeri.

Il barometro delle esportazioni di Credit Suisse, che riflette la domanda estera di prodotti elvetici, ha continuato a progredire negli ultimi tre mesi raggiungendo un valore di 0,3. Tale risultato si situa di molto al di sopra della soglia di crescita stabilito a -1 ed è addirittura superiore al valore zero, segno di normalizzazione.

L'indice delle prospettive di esportazione delle PMI per il trimestre in corso raggiunge 68,5 punti su un totale di 100. Questo valore, pur se inferiore a quello del trimestre precedente (76,8), si situa comunque al di sopra della soglia di crescita (50 punti). Le PMI svizzere prevedono sempre una crescita delle loro esportazioni per il 3° trimestre 2010, malgrado un leggero calo rispetto al 2° trimestre.

Le PMI, tutti i settori compresi, prevedono un aumento delle esportazioni, con prospettive particolarmente ottimiste nell'elettronica, i servizi ed i beni di consumo. Le PMI interpellate attribuiscono  questi pronostici favorevoli a tre fattori principali: il 49% di esse cita il miglioramento congiunturale, il 40% l'innovazione dei prodotti ed il 37% un miglioramento del marketing. I pronostici di crescita più deboli concernono le PMI attive nella metallurgia e la costruzione di macchine.

Le prospettive favorevoli delle esportazioni svizzere concernono i grandi partner commerciali abituali della Svizzera, ovvero gli Stati Uniti, la Germania e la Cina. L'80% delle PMI svizzere dice di voler esportare verso l'Europa nei prossimi sei mesi. Il mercato europeo più importante resta la Germania, dove il 72% delle PMI svizzere vende prodotti e servizi, seguita dalla Francia (47%), dall'Austria e dall'Italia (45%).

Il 49% delle PMI svizzere esporterà nei prossimi sei mesi in Asia, in particolare in Cina (27%), in India (25%) ed in Giappone (23%). Il 39% delle PMI dovrebbe esportare in Nord America, il 33% verso il Medio Oriente e l'Africa ed il 20% verso il Sud America.

Ritorna alla rubrica 2010

Ultimo aggiornamento: 21.07.2010

Fine area contenuto


Newsletter

Quali sono i temi importanti per le PMI?
Ordina la nostra Newsletter!



Portale PMI
Contatto | Basi legali