Inizio area contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Gli svizzeri dispongono comparativamente di poche vacanze


(28.10.09) La Svizzera fa parte dei paesi che al mondo dispongono di un diritto alle vacanze poco esteso. Secondo una ricerca internazionale condotta dallo studio Mercer, la media nazionale raggiunge i 29 giorni all'anno, vacanze e giorni festivi compresi.

Gli impiegati in Finlandia, Brasile e Francia beneficiano di un minimo di 30 giorni di vacanza all'anno, contro i 28 della Lituania, la Russia ed il Regno Unito, i 26 delle Polonia ed i 25 della Grecia, dell'Austria, Danimarca, Svezia, Norvegia e Lussemburgo. Gli impiegati di Svizzera, Belgio, Germania, Italia, Australia, Nuova Zelanda e Giappone beneficiano solo di un minimo di 20 giorni di vacanza, contro i 15 degli Stati Uniti ed i 10 soltanto del Canada.

Per quanto riguarda i giorni festivi, il Giappone e l'India si trovano in testa alla classifica con 16 giorni, seguiti da Cipro, Slovacchia e Corea del Sud che ne contano 15.  Malta e la Spagna ne riscontrano 14, il Portogallo e l'Austria 13, la Svizzera, il Canada, la Danimarca e l'Irlanda ne totalizzano 9, mentre il Regno Unito e l'Olanda sono i fanalini di coda con 8 giorni.

Se si combinano il numero di giorni di vacanza legali con il numero di giorni festivi, i campioni di tutte le categorie sono il Brasile e le Lituania (41 giorni), seguiti dalla Finlandia, la Francia e la Russia (40 giorni), dall'Austria (38), dalla Grecia (37), dal Regno Unito, la Polonia, la Svezia, la Spagna ed il Giappone (36), contro i 35 della Norvegia, del Lussemburgo e del Portogallo,

L'Italia totalizza 31 giorni di libero, la Germania ed il Belgio 30, mentre la Svizzera ne conta appena 29, così come l'Irlanda. Tra i rari paesi che beneficano di meno giorni di congedo della Svizzera si trovano il Canada (19), la Cina (21), gli Stati Uniti (25), l'India (26) e l'Olanda (28).

Mercer

Ritorna alla rubrica 2009

Ultimo aggiornamento: 28.10.2009

Fine area contenuto


Newsletter

Quali sono i temi importanti per le PMI?
Ordina la nostra Newsletter!