Portale PMI

Inizio selezione lingua

Inizio area contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



La congiuntura è favorevole alla creazione delle aziende

La congiuntura è favorevole alla creazione delle aziende
Secondo l’ultima inchiesta trimestrale del SECO, la consumazione in Svizzera ha proseguito il suo miglioramento nel mese di luglio. L’indice di misura del clima di consumazione ha progredito di cinque punti rispetto ad aprile, raggiungendo +12 punti. Le famiglie e le imprese rispondono dunque positivamente alla congiuntura favorevole.

“Creare un’azienda in un periodo di buona congiuntura è certamente più facile che in un periodo di recessione”, indica Bruno Parnisari, capo del settore congiuntura del SECO. “In particolare nel settore delle esportazioni: la crescita mondiale ha raggiunto il suo più alto livello da più di trent’anni”.

La crescita sui mercati internazionali ha avuto delle ripercussioni dirette sul settore finanziario, che conosce anch’esso un periodo prospero. Inoltre, i tassi d’interesse sono rimasti ad un basso livello storico per diversi anni, condizione che ha permesso agli imprenditori di beneficiare di crediti a condizioni molto favorevoli.

Il miglioramento attuale è cominciato a metà del 2003 e si è protratto nel 2004 e nel 2005, nonostante certi dubbi legati in particolar modo al rialzo dei prezzi del petrolio. Dalla metà del 2005 questa trattenuta sembra in ogni modo attenuarsi. “Certi rischi sono stati certamente sopravvalutati ed il costo elevato del petrolio non ha avuto sulla congiuntura tutte le ripercussioni nefaste che si erano previste”, precisa Bruno Parnisari.

Parallelamente, il mercato del lavoro ha reagito in maniera positiva. Le PME si sono rimesse ad assumere personale e questo ha aumentato la sicurezza delle famiglie e delle aziende che, in cambio, hanno consumato maggiormente,

Si constata dunque che, se il clima congiunturale generale influenza le aziende, queste, diventando meno reticenti, permettendo anche di rilanciare l’economia, in particolare tramite la creazione di posti di lavoro. La congiuntura internazionale migliora, le PME percepiscono il cambiamento e ricominciano ad assumere personale, la fiducia dei consumatori aumenta così come, di conseguenza, la consumazione. Anche le PME finiscono per trarne benefici.

“Lanciare un’azienda in un periodo di rilancio generale della congiuntura permette di poter contare più facilmente su di una massa d’entrate di comande legate al ritmo generale più elevato dell’attività economica”, aggiunge Bruno Parnisari. A condizione, chiaramente, che si creda nel proprio prodotto, che si punti sulla qualità e sui buoni contatti con i propri clienti.”
Ritorna alla rubrica 2006

Ultimo aggiornamento: 18.08.2006

Fine area contenuto


Newsletter

Quali sono i temi importanti per le PMI?
Ordina la nostra Newsletter!



Portale PMI
Contatto | Basi legali